A cura della Redazione
Operai assunti come vigilantes, la domanda per partecipare alla selezione Un´opportunità per i lavoratori torresi espulsi dai cicli produttivi. L´Amministrazione comunale deve rinnovare l´appalto per i servizi di vigilanza presso gli uffici giudiziari e le sedi comunali. Per far fronte alla grave crisi che ha investito le industrie presenti a Torre Annunziata, il Comune, d´intesa con le organizzazioni sindacali, ha posto l´obbligo contrattuale, per le aziende che si aggiudicheranno l´appalto, di utilizzare quei lavoratori che hanno perso la loro occupazione. Coloro che vorranno sottoporsi alle selezioni, dovranno presentare domanda entro il 29 novembre presso l´Uffico Protocollo del Comune, in piazza Nicotera (ex Banco di Roma). Nella domanda gli interessati devono specificare: - il nome dell’azienda e l’anzianità di mobilità e/o cassa integrazione; - il numero di componenti il nucleo familiare; - di essere incensurati; - di essere cittadini di Torre Annunziata; - di essere in possesso della licenza di scuola media; - di essere disponibili a turni notturni o festivi; - se sono in possesso di porto d’armi. Successivamente, allo scadere del termine di selezione, verrà redatta una graduatoria di nominativi che l´impresa (o le imprese) aggiudicataria dell´appalto provvederà a selezionare. A parità di condizioni, prevarranno l´anzianità di copertura da ammortizzatore sociale, il numero dei componenti il nucleo familiare e l´anzianità maturata nell´ultimo impiego. E´ bene sottolineare che le selezioni verranno effettuate dall´azienda (o aziende) che si aggiudicherà l´appalto, secondo insindacabili valutazioni. Fin qui il contenuto dell´Avviso di selezione. Tuttavia, nello stesso, non si fa riferimento ad alcun modello di domanda da inoltrare né a chi debba essere indirizzata l´istanza. In ogni caso, per sopperire alla grave carenza di chi ha eleborato il documento, vi proponiamo, in allegato, uno schema di domanda che può essere utilizzato. Clicca qui per scaricare il modulo