A cura della Redazione
Discariche, situazione tranquilla. Attesa per le analisi su cava Sari Da diversi giorni la situazione dal fronte della lotta contro la discarica del Parco Nazionale del Vesuvio risulta abbatanza tranquilla. Il momento si può definire di estrema attenzione ma non di resa. I comitati, come le persone che ancora non mollano e presidiano ventiquattro ore su ventiquattro la rotonda di via Panoramica, sono in attesa dei dati relativi all´inquinamento ambientale che, con molta probabilità, è stato il frutto di due anni di sversamenti di ogni sortita nella cava Sari. In mattinata verranno divulgate le analisi in una riunione che si terrà presso il Palazzo Mediceo di Ottaviano, sede istituzionale permanente del Parco Nazionale del Vesuvio. Alla riunione, oltre ai sindaci delle aree direttamente interessante dalla problematica, prenderanno parte anche alcuni esponenti dei comitati cittadini in lotta. I risultati delle analisi, qualunque sia il loro esito, saranno resi pubblici tramite i siti istituzionali dei comuni di Boscoreale e Terzigno, e saranno comunque messe agli atti della Procura di Nola che sta valutando con attenzione il caso. I risultati delle analisi, che già sembrano essere noti da alcuni giorni, come asseriscono alcune indiscezioni, miracolosamente, non sarebbero più così allarmanti come quelli, invece, dello scorso luglio. Se ciò fosse confermato, di sicuro non convincerebbe i comitati che già inneggiano all´imbroglio e alla manipolazione dei dati. Comunque sia si profilerebbe una controbattuta da parte di questi ultimi intenzionati a far rivalutare i prelievi per conto proprio. In tal caso non resta che attendere il verdetto e i risultati dell´assemblea di questa mattina e la conseguente intenzione dei comitati che verrà resa nota nell´assemblea cittadina di questa sera di Piazza Pace a Boscoreale. V.M.