A cura della Redazione
Deraglia un treno della Circumvesuviana: un morto e cinquantotto feriti Un morto e trenta feriti, di cui tredici gravi ed uno in condizioni critiche. E´ il bilancio, fornito dalla polizia, del deragliamento di un treno della Circumvesuviana nel quartiere di Gianturco, alla periferia orientale di Napoli. Si chiama Giuseppe Marotta, ha 71 anni, ed è nato a Napoli l´uomo deceduto nell´incidente ferroviario, mentre Il ferito in coma, in prognosi riservata, si chiama Vincenzo Scarpati, di Torre del Greco (Napoli), 25 anni. E´ ricoverato in rianimazione all´ospedale San Giovanni Bosco . Un paio di passeggeri avrebbero gravi conseguenze agli arti inferiori. Il treno deragliato era partito da San Giorgio a Cremano ed era diretto alla stazione del Centro Direzionale di Napoli. L´incidente si è verificato nella zona del Pascone, a Gianturco, quartiere della periferia orientale della città, e pare che al momento del deragliamento ci fossero solo 35 passeggeri a bordo del treno. LA TESTIMONIANZA "Il macchinista del treno subito dopo l´incidente è scappato. Prima l´avevo visto parlare al cellulare". E´ la testimonianza di uno dei passeggeri del convoglio della Circumvesuviana deragliato a Napoli. Patrizio Straiano, 19 anni, residente nel quartiere Ponticelli, era in compagnia di tre amici: ha riportato una lussazione alla spalla, ma lui e gli altri stanno bene. "Dopo la fermata del Centro direzionale, anziché girare a sinistra il treno è andato dritto sbattendo contro un muro e noi a bordo siamo tutti caduti". Patrizio riferisce di essersi trovato addosso gli arti tranciati della vittima. "E´ stato terribile... Io sono stato soccorso subito, mi hanno tirato fuori immediatamente dal treno". CORDOGLIO DEL SINDACO DI TORRE DEL GRECO CIRO BORRIELLO “Esprimiamo il più sentito cordoglio alla famiglia della vittima, unitamente alla più sincera vicinanza a tutti i passeggeri coinvolti stamani nel terribile incidente della Circumvesuviana a Napoli. In particolare, al nostro concittadino Vincenzo Scarpati, attualmente all’ospedale Loreto Mare. Che possa Vincenzo al più presto superare questo difficile momento. Così Ciro Borriello, sindaco di Torre del Greco. APERTA L´INCHIESTA "Abbiamo attivato una commissione di inchiesta interna, che affianca il suo lavoro a quello della magistratura e a quello della commissione voluta dal Ministro". Lo annuncia l´amministratore unico della Circumvesuviana, Bruno Spagnuolo. Sulle cause "può esserci stato il fattore umano - aggiunge Spagnuolo -, ma è presto per fare valutazioni".