A cura della Redazione
Fiaccolata delle comunità parrocchiali per la pace e la legalità Le comunità parrocchiali di Torre Annunziata scendono in campo contro gli episodi di delinquenza verificatisi nei giorni scorsi da parte dei rampolli dei clan Gionta e Gallo, il cui epilogo si è avuto mercoledì pomeriggio, quando due giovani armati hanno fatto irruzione in un lido balneare, probabilmente per un regolamento di conti. Sono seguiti momenti di panico ed un fuggi fuggi generale. Con le decine e decine di arresti di questi ultimi anni, ora sono i giovanissimi dei due clan storici di Torre Annunziata (i Valentini e i Cavalieri) a contendersi il territorio, nonostante la massiccia presenza delle forze dell´ordine. Per tutti questi motivi, lunedì 2 agosto alle ore 20, dal piazzale di via Marconi partirà una fiaccolata per la pace e la legalità. "Come cristiani - si legge in una nota diramata dalle comunità parrocchiali oplontine - non possiamo perdere di vista le parole di Gesù che ci invita ad essere ´operatori di pace´ e ad amare soprattutto il nostro nemico; come uomini di buona volontà non possiamo stare a guardare. Ancora una volta invitiamo questi nostri fratelli ad ascoltare la voce della coscienza e a ritornare in seno alla nostra comunità per costruire insieme una città più bella, fondata sul rispetto delle regole e l´attenzione a chi vive nel disagio". La fiaccolata attraverserà le seguenti strade: via Porto, via Nicola D´Alagno, via Bertone, corso Vittorio Emanuele, Vecchio Supportico fino a raggiungere l´Oratorio Madonna della Neve, dove i fedeli si raccoglieranno in una veglia di preghiera.