A cura della Redazione
Raccolta differenziata rifiuti "porta a porta": le nuove zone interessate Incentivare la raccolta differenziata "porta a porta" dei rifiuti. E´ questo l´obiettivo del Comune di Torre Annunziata e della Oplonti Multiservizi. Per sensibilizzare maggiormente la cittadinanza, e con l´intento di dismettere a poco a poco i contenitori stradali per i rifiuti, sabato 31 luglio gruppi di volontari dell´associazione no profit "Altronauti" provvederanno ad affiggere presso i condomini e le case presenti nella zona di via Caravelli (tratto finale al confine con via Gambardella), via Gambardella, via L. Staiano, via delle IV Giornate, via G. Avallone, via Simonetti, via Tagliamonte, via S. Dino, P.zza Ilardi, via Maresca, degli avvisi per informare della successiva distribuzione delle attrezzature e del materiale informativo inerente l’attivazione della raccolta differenziata porta a porta per tutte le tipologie di rifiuti. Da lunedì 2 a giovedì 5 agosto si svolgeranno le attività di informazione e di consegna alle famiglie abitanti nelle strade su indicate del materiale utile alla raccolta differenziata dei rifiuti (sacchi e contenitori). Il tutto avverrà da parte degli operatori "Altronauti", muniti di apposito tesserino di riconoscimento. Da domenica 8 agosto, poi, saranno svuotati ed eliminati i cassonetti presenti nelle strade precedentemente menzionate, per dare finalmente avvio, da lunedì 9 agosto, alla raccolta differenziata "porta a porta". Inoltre, tra le altre iniziative promosse dalla Oplonti Multiservizi vi è la distribuzione di volantini esplicativi in materia di raccolta differenziata e del nuovo calendario relativo alle frequenze di deposito dei rifiuti. "L´Oplonti Multiservizi - si legge in un comunicato diramato dalla società -, nei limiti delle proprie possibilità, sta cercando di contribuire, per quanto di sua competenza, allo sviluppo delle attività di raccolta differenziata in previsione dell’obiettivo del 35 per cento da raggiungere entro il 31 dicembre 2010, che garantisce l’incremento immediato della percentuale di raccolta differenziata. In sintesi - prosegue il comunicato - l’amministrazione comunale deve impegnarsi per consegnare, in comodato d’uso gratuito a questa società, in tempi brevi, gli automezzi acquistati, giusta finanziamento regionale e provinciale ed investire per l’acquisto delle attrezzature minime necessarie, da fornire ai cittadini per l’avvio del nuovo servizio. Si ricorda che negli ultimi mesi la produzione giornaliera di rifiuti indifferenziati sta progressivamente aumentando arrivando ad oggi addirittura a circa 53 tonnellate, con i relativi incrementi in termini di costi di smaltimento. La Oplonti Multiservizi - conclude la nota - sostiene e crede che soltanto l’attivazione della raccolta differenziata porta a porta in tutta la città, con l’eliminazione dei cassonetti stradali, consentirà l’incremento della quantità intercettata di rifiuto differenziato legata in modo inversamente proporzionale alla produzione dell’indifferenziato a vantaggio di una notevole riduzione dei costi per lo smaltimento finale in discarica". DOMENICO GAGLIARDI