A cura della Redazione
Nuove assunzioni al Comune, in elaborazione il concorso per vigili urbani Nuove assunzioni al Comune di Torre Annunziata. Ad annunciarlo è stato l’assessore Giuseppe Auricchio (foto) nel corso di una conferenza stampa svoltasi stamattina a Palazzo Criscuolo. «E’ in fase di elaborazione il bando di concorso per l’assunzione di dodici unità con un contratto di formazione lavoro (la durata è di 9 mesi, nda) - spiega Auricchio - che andranno a rinfoltire l’organico degli agenti di polizia municipale formato, al momento, da personale in età avanzata e quindi prossimo al pensionamento. Il bando verrà reso pubblico nei prossimi giorni e l’iter delle assunzioni dovrebbe concludersi entro la fine del 2010. Alla fine dei 9 mesi ci impegneremo per stabilizzare almeno il 60 per cento delle nuove unità lavorative. L’amministrazione comunale deve sfruttare questa opportunità - conclude l’assessore - per creare delle condizioni durature che ci permettano di guardare concretamente al futuro». Presente alla conferenza anche il consigliere con la delega al Personale, Andrea Fiorillo. «Questa nuova maggioranza si impegnerà affinché i problemi presenti all’interno dell’amministrazione vengano risolti. Le nuove assunzioni - afferma - rappresentano una svolta, soprattutto in considerazione del fatto che il Comune non faceva assunzioni da circa trent’anni. La nascita di nuovi posti di lavoro è il viatico giusto per porre argine al problema occupazionale che, specie in quest’ultimo periodo, ha investito il nostro territorio». «A Torre Annunziata – sottolinea Salvatore Visone, comandante della Polizia Municipale – sono presenti 48 vigili urbani su un fabbisogno di 80 (in base alla popolazione, nda) . E´ necessario l´utilizzo di nuove forze per presidiare costantemente un territorio complesso come quello torrese. Inoltre, l’età media degli agenti è piuttosto elevata, in quanto oscilla tra i 55 e i 58 anni». Il totale delle assunzioni è pari a 27. Quindici sono i posti per vigili urbani, di cui dodici agenti e tre posti per i quadri intermedi (questi ultimi a tempo indeterminato). Vi sono poi da ricoprire tre posti da istruttori tecnici, sei da istruttori amministrativi e tre da assistenti sociali (entro il 2011). BENNI GAGLIARDI