A cura della Redazione
Opere pubbliche, a che punto siamo? STADIO GIRAUD Proseguono alacremente i lavori per la realizzazione del manto erboso artificiale del Giraud. Il nostro giornale sta seguendo costantemente le opere, immortalando con la macchina fotografica le varie fasi del restyling. La ditta appaltatrice, la Tennis Tecnica srl di Bari, ha già completato la prima fase di preparazione del terreno di gioco ed ora si appresta a intraprendere la posa in opera dell’erba sintetica. Contemporaneamente proseguono i lavori anche per la ristrutturazione dei settori “Curva” e “Distinti”, con lo spicconamento dell’intonaco delle gradinate e la loro tinteggiatura. Adiacente al lato “Curva”, si stanno realizzando i servizi igienici, per i portatori di handicap, e il rifacimento dei locali sottostanti la “Tribuna”. Il costo complessivo degli interventi ammonta a 715 mila euro per il manto erboso; 40 mila euro per la riparazione della copertura della “Tribuna” (già realizzata); 150 mila euro per la riqualificazione degli spalti, della palestra e della palazzina dello stadio. PARCO EX CRISTO RE Ma le novità ci sono anche per altri progetti dell’amministrazione comunale. Infatti per quanto riguarda il Parco ex Cristo Re, proprio qualche giorno fa è stato raggiunto un accordo in Provincia per dare l’avvio ai lavori, con l’indizione della gara di appalto per la ristrutturazione di Villa Parnaso e per il ripristino degli scalini di accesso alla litoranea Marconi . Contemporaneamente verrà anche attuato un intervento straordinario per il verde del parco. Sarà poi a carico del Comune la spesa per l’acquisto e l’installazione dell’ascensore per permettere ai disabili di poter accedere alla litoranea.. PROLUNGAMENTO VIA DEI MILLE Per quanto attiene il prolungamento di via dei Mille, il Comune ha stanziato una posta in bilancio per l’acquisizione dei suoli adiacenti al Parco Cristo Re per fare, con quest’ultimo, un’unica distesa di verde pubblico. Inoltre verranno ripristinati i due ponticelli esistenti in pietra lavica che saranno collegati tra loro attraverso una struttura in ferro e legno in modo da rendere maggiormente percorribile e agibile il percorso che dal corso Umberto I si collega alla litoranea Marconi. Quindi, dopo la perdita del finanziamento di 5 milioni di euro da parte della Regione Campania, e dopo l’accantonamento del mega progetto del prolungamento di via dei Mille attraverso la copertura del trincerone ferroviario e la realizzazione di parcheggi sotterranei, ecco un altro tentativo, più concreto anche se più modesto, per realizzare un collegamento che la città aspetta da circa un secolo. BRETELLA PORTO-AUTOSTRADA Infine, sono ripresi i lavori per la realizzazione della bretella di collegamento porto-autostrada. A tal riguardo, la ditta assegnataria dell’appalto si è impegnata a rimuovere le centinaia di tonnellate di rifiuti depositati lungo la spiaggia della Salera, non solo per motivi igienico-sanitari ed ambientali, ma anche perché rappresenterebbero un serio ostacolo alla prosecuzione dei lavori per il tratto che collega il porto con via Terragneta. (dal settimanale TorreSette del 11 giugno 2010)