A cura della Redazione
Iniziativa di una mamma: una ludoteca nell´ospedale di Boscotrecase Un piccolo gesto per donare un sorriso ai bambini ricoverati all’ospedale “Sant’Anna e Maria SS. della Neve” di Boscotrecase. “Mettiamoli... in gioco” è una lodevole iniziativa intrapresa da Paola Perna, nostra collega, con il patrocinio del Comune di Trecase, una mamma che, suo malgrado, ha trascorso alcuni giorni nel reparto di Pediatria del nosocomio boschese. L’obiettivo è quello di chiamare a raccolta i cittadini affinché si possa creare una ludoteca proprio nel reparto pediatrico, ed alleviare, in tal modo, le sofferenze che i piccoli pazienti ricoverati devono vivere durante la loro degenza. «Sono stata, ahimè, all’ospedale di Boscotrecase - spiega Paola -. Tre lunghissimi giorni trascorsi nel reparto di Pediatria. Il mio dolore era simile a quello di tante altre mamme che stringevano sul cuore i loro cuccioli e aspettavano che presto il loro dolore si dileguasse e lasciasse il posto alla gioia, quella infinita dei bambini che riempie le giornate e la nostra vita. La notte non si dormiva: dalle stanze arrivavano i pianti dei piccolini in pena e noi madri, rannicchiate accanto ai nostri cuccioli, speravamo che almeno a loro non arrivasse quel dolore che ci dilaniava il cuore. L’ospedale di Boscotrecase è nuovissimo. Ha anche una sala giochi per allietare le giornate dei piccoli ricoverati. Peccato che in questa non ci sia nemmeno un solo, piccolissimo insignificante giocattolo. Da mamma sono rimasta indignata per quella mancanza, da cittadina sono pronta a fare subito qualcosa per dotare il reparto pediatrico dell’ospedale di giochi per i bambini degenti». Da qui l’idea di organizzare una raccolta di giocattoli da donare all’ospedale. Per questo, Paola invita tutti coloro che desiderano contribuire, a partecipare ad un incontro che si terrà al Caffè Letterario di via Gambardella (scuola media “Alfieri”) lunedì 14 giugno alle ore 18.00. Un appuntamento da non mancare, nel quale si discuterà dell’iniziativa e delle modalità attraverso le quali portarla avanti con successo. «Vi prego - è l’appello di mamma Paola -, aiutatemi a donare un sorriso ai bambini di Torre Annunziatra e del circondario che lì trascorrono, purtroppo, ore da dimenticare presto. Scrivetemi per trovare un modo tutti insieme per fare qualcosa di unico per la nostra città. La prima a mettere mano al portafogli ovviamente sarò io. Ma da sola - conclude la giornalista - non posso fare molto». Basta poco, che ce vo’? Per contattare Paola, potete scrivere all’indirizzo mail paolaperna@libero.it, oppure telefonare al numero 338.19.68.887. DOMENICO GAGLIARDI