A cura della Redazione
Il generale Gaetano Maruccia ha ricevuto le chiavi della città Questa mattina, nella sala "Giancarlo Siani" di Palazzo Criscuolo, sede del comune di Torre Annunziata, il generale dei carabinieri, Gaetano Maruccia, è stato insignito della cittadinanza onoraria dal sindaco Giosuè Starita. "L´amministrazione comunale - si legge in una nota ufficiale dell´Ente oplontino - ha inteso ringraziare, in questo modo, il generale Maruccia per essere stato, nel corso di questi ultimi anni, non solo un punto di riferimento e di sostegno per la nostra comunità ma anche per aver contribuito in maniera determinante, all´insediamento a Torre Annunziata del Comando Gruppo territoriale dei carabinieri". Questa, la motivazione ufficiale del conferimento: "La città di Torre Annunziata, in segno di alta considerazione per il costante e coraggioso impegno nell´azione di contrasto alla criminalità in difesa dei più alti ed irrinunciabili valori democratici, conferisce al generale Gaetano Maruccia la cittadinanza onoraria". Maruccia ha ricevuto le chiavi della città dalle mani del primo cittadino, oltre ad una riproduzione di un affresco presente nella Villa di Poppea. Particolarmente commosso, all´atto del ricevimento della cittadiananza onoraria, il generale Maruccia ha ringraziato vivamente l´amministrazione comunale. Alla cerimonia erano presenti le istituzioni cittadine, guidate dal sindaco e dal vicepresidente del Consiglio comunale, Giuseppe Raiola, esponenti della magistratura, tra cui il Procuratore Capo della Repubblica presso il Tribunale di Torre Annunziata, Diego Marmo, ed il presidente della struttura giudiziaria oplontina, Vincenzo Maria Albano. Inoltre, hanno partecipato le alte cariche delle forze dell´ordine, polizia municipale, guardia di finanza, carabinieri e polizia di stato. Nella foto, il sindaco Starita e il generale Maruccia nel momento più significativo della cerimonia