A cura della Redazione
Apreamare, Starita: «Eventuali assunzioni devono coinvolgere i torresi» Il Gruppo Ferretti, leader mondiale nella progettazione, costruzione e commercializzazione di motor yacht, ha siglato l´accordo con le famiglie Aprea e Pollio per il passaggio del 100 per cento delle quote della società Apreamare SpA. Verrà, dunque, ceduto anche lo stabilimento di Torre Annunziata, che si sviluppa su una superficie complessiva di oltre 125.000 mq, di cui 53.000 mq al coperto, ed una darsena privata con 100 posti barca. “Sono molto soddisfatto che, dopo anni di grande e proficua collaborazione, Apreamare torni nelle mani dei propri fondatori e, in particolare, degli amici Cataldo Aprea e Antonino Pollio”, ha dichiarato Norberto Ferretti, presidente e fondatore del Gruppo Ferretti. “Le famiglie Aprea e Pollio sono imprenditori capaci, che conoscono al meglio questo marchio, avendo fattivamente contribuito alla sua nascita e crescita in tutti questi anni. A loro vanno i miei migliori auguri per il futuro di Apreamare”. “La cessione di questo storico Brand consentirà di focalizzarci ulteriormente sugli yacht di medie e grandi dimensioni e di rispondere al meglio alle richieste dei nostri Clienti - ha commentato Salvatore Basile, amministratore delegato del Gruppo Ferretti - Il nostro Gruppo continuerà ad avere rapporti di collaborazione con Apreamare e a testimonianza di ciò, le due società stanno, infatti, definendo un accordo secondo il quale il cantiere di Apreamare rimarrà uno dei punti di forza delle attività di Service del Gruppo Ferretti per un’area di grande importanza strategica come quella del medio e basso Tirreno”. Soddisfazione anche sul versante opposto. “Al Gruppo Ferretti, ed in particolare al presidente Norberto, va il mio più sincero ringraziamento per i nove anni di fattiva e reciproca collaborazione, che hanno consentito ad Apreamare di crescere e di affermarsi in nuovi e importanti mercati. I rapporti stretti sia personalmente che professionalmente di sicuro faranno nascere collaborazioni future che continueranno ad essere un importante esempio di sinergie per l’intera nautica internazionale”, ha dichiarato Cataldo Aprea, presidente di Apreamare S.p.A. anche a nome degli altri soci Giovanni Aprea, Rita ed Antonino Pollio. L’amministrazione comunale di Torre Annunziata ha seguito passo per passo l’evolversi della situazione attraverso due incontri in Prefettura con la partecipazione dell’assessore alle Attività Produttive Antonio Gagliardi unitamente alle organizzazioni sindacali e all’amministratore delegato della società Ferretti. «Apprendiamo che la trattativa del passaggio di proprietà del cantiere Ferretti alla cordata Aprea-Pollio - afferma il sindaco Giosuè Starita - si è conclusa in maniera positiva. Auspichiamo un rilancio della nautica a Torre e, nel contempo, vigileremo affinché le nuove eventuali assunzioni coinvolgano esclusivamente lavoratori della nostra città».