A cura della Redazione
Zona Franca Urbana, compromesso all´italiana Oggi pomeriggio, si sono riuniti a Roma i sindaci dei 22 Comuni che hanno firmato il contratto di Zona Franca Urbana. Alla riunione hanno preso parte anche i tecnici dei vari Ministeri interessati all´iniziativa. Alla base dell´incontro, il contenuto del decreto "milleproroghe" che ridimensiona notevolmente i benefici della ZFU, annullando le agevolazioni fiscali (Irpef, Irap, Irpeg, Ires) per le attività imprenditoriali. Un´ipotesi emersa è quella di ridurre i tempi di fruizione dei benefici, reintroducendo però le agevolazioni fiscali eliminate con il "milleproroghe". Una sorta di compromesso, insomma. Inoltre, verrebbe ridotto anche di un anno il termine per iniziare un´attività imprenditoriale che ricada nella Zona Franca Urbana (fino al 31 dicembre 2011). Nell´ambito della riunione, inoltre, è stata nominata una delegazione composta da più sindaci in rappresentanza delle 22 Zone Franche Urbane. Il prossimo incontro è stato fissato per il giorno 27 gennaio alla presenza della Commissione Affari Costituzionali del Senato.