A cura della Redazione
Gli atleti di Taekwondo polemizzano con l´assessore allo Sport Cuomo Pubblichiamo la lettera fattaci pervenire dagli atleti di taekwondo e indirizzata al sindaco Giosuè Starita e all´assessore allo Sport Michele Cuomo. La Redazione si dichiara disponibile fin d´ora a pubblicare un´eventuale risposta dell´assessore Cuomo Gentile avvocato Starita, al Circolo professionisti, alla premiazione degli atleti torresi contraddistintisi per l’anno 2009, si è consumata un´altra FARSA. Diversi atleti (specifichiamo non tutti) sono stati premiati per il loro impegno nelle discipline sportive che praticano, con o senza, e sottolineamo senza meriti acquisiti in campo Nazionale. Purtroppo colui che è deputato all’assessorato allo sport non ha invitato cinque atleti torresi che sono stati vincitori a livello nazionale nelle rispettive discipline. Glieli elenco: per il taekwondo, rappresentato dall’Associazione New Health Club, - Vincenzo Vigorito e Eva Fogliamanzillo, campioni italiani di combattimento nel 2009; - Giancarlo Solofra e Angelo Eto, vicecampioni italiani 2009 nella specialità forme. Per il pugilato rappresentato, dall’ ASD boxe di Foligno (PG) - Domenico Pinto, Torrese doc campione nazionale cat. Juniores kg. 54. Inoltre questi avvenimenti sono a conoscenza di tutti, grazie a video, giornali e trasmessi da RAI SPORT, METROPOLIS TV e TORRESETTE. Poniamo alla sua attenzione questi nomi non per ricevere una targa da esibire in casa, ma perchè sono ragazzi saliti su di un podio, a cui avrebbe fatto piacere veder riconosciuto pubblicamente il loro impegno da Lei e dal suo Assessore. In quanto noi siamo orgogliosi di essere atleti TORRESI. Non potete nemmeno immaginare che sensazione si ha quando si sale sul podio e dagli altoparlanti si sente il nome del’atleta, e la fatidica frase “proveniente da TORRE ANNNUNZIATA” L’Assessore allo Sport lo sa che questa società risiede a Torre da circa 34 anni? L’Assessore allo Sport lo sa che il Taekwondo viene praticato a Torre da 25 anni? L’Assessore allo Sport è al corrente che questa è una disciplina olimpionica? Conosce le realtà sportive torresi? Conosce i sacrifici (anche economici visto che nessuno sponsorizza queste discipline) che gli atleti fanno insieme alle loro famiglie per raggiungere i risultati vincenti? Forse l’assessore Cuomo Michele risulta inadempiente ai suoi compiti! Ci viene in mente solo una cosa alla luce dell’evento consumato: “NO RACCOMANDAZIONE NO PARTY…" Gli atleti del taekwondo e Luigi Pinto