A cura della Redazione
La città ricorda Giancarlo Siani a 24 anni dalla morte Sono trascorsi ventiquattro anni da quel 23 settembre 1985. Una data che Torre Annunziata non dimenticherà mai. Quel giorno, infatti, veniva assassinato da sicari della camorra Giancarlo Siani, giornalista 26enne del Mattino, corrispondente di cronaca dalla città oplontina. L’amministrazione comunale lo ricorderà il 23 settembre 2009 con la presentazione dell’opera “Le parole di una vita. Gli scritti giornalistici di Giancarlo Siani” (Phoebus Edizioni). L’evento si svolgerà presso l’Isis Pitagora di via Tagliamonte, a partire dalle ore 10. Torre Annunziata, per la prima volta e dopo 24 anni dalla sua morte, dedica dunque una giornata alla memoria di Giancarlo Siani, che con i suoi articoli ha combattuto la criminalità torrese pagando con la vita. Ricco il parterre di personalità che prenderanno parte al Siani-day: dopo il saluto del sindaco Giosuè Starita e della professoressa Maria Elefante, promotrice dell´iniziativa, interverranno al dibattito il filosofo Aldo Masullo, Raffele Giglio, curatore dell’opera, Ermanno Corsi, giornalista, ed Amato Lamberti, sociologo. Saranno presenti, inoltre, Corrado Gabriele, assessore regionale, Adriana Musella, in rappresentanza dell’Associazione Antimafia “Riferimenti”, e Pasquale Testa, editore Phoebus. A concludere la giornata, la proiezione dei video “Other World” di Salvatore Manzi e “Fotapàsc” dei Biscuits.