A cura della Redazione
Raccolti e portati via i rifiuti pericolosi di via Poerio "Attenzione. Pericolosissimo. E´ amianto. Sono stati già avvisati i carabinieri". Così recitava il cartello affisso su alcune tettoie che, legate per bene, sono state depositate, insieme ad una brandina ormai distrutta, nei pressi dell´ufficio postale di via Poerio. Il materiale, tra i cui componenti c´è anche l´amianto, era fermo lì da diversi giorni, nonostante le segnalazioni dei cittadini. Questa mattina, finalmente, le tettoie sono state raccolte da personale qualificato, coadiuvato dagli uomini del comando di Polizia municiaple oplontino. Tuttavia, sul marciapiede restano ancora diversi tipi di rifiuti ingombranti, tra cui uno pneumatico e la "famosa" brandina.