A cura della Redazione
"Mare amico", un manifesto che tranquillizza i bagnanti del litorale torrese L’amministrazione comunale, unitamente ai gestori dei lidi del litorale torrese, corre ai ripari. Stamattina in città - a loro nome - sono stati affissi manifesti dal titolo “Mare amico”, come a voler esorcizzare la preoccupazione della popolazione di fronte ai titoli allarmistici di alcune testate giornalistiche circa lo stato di salute del litorale vesuviano. Secondo il manifesto, queste dicerie avrebbero provocato psicosi e “leggende metropolitane”, tipo “bolle con vermi all’interno” e “patologie dermatologiche”. “Tutte notizie false – recita il manifesto – che amplificano e assumono dimensioni inverosimili”. E a suffragare ulteriormente questa tesi, viene riportata una dichiarazione del dirigente dell’Ospedale Cutugno di Napoli, professore Faella, secondo cui queste notizie sono tutte stupidaggini in quanto non esistono patologie del genere sul nostro territorio. Da qui, i firmatari del manifesto fanno una considerazione: quando le notizie allarmati sullo stato di salute del mare riguardano la penisola sorrentina, subito vengono smentite dai mass media; quando invece riguardano il litorale torrese e i comuni limitrofi, invece, allora esse trovano subito terreno fertile. Infine un appello finale: “Le condizioni del nostro mare non sono cambiate rispetto agli anni scorsi. Torre Annunziata ha già tanti problemi, addebitarne altri arbitrariamente e incoscientemente non arreca benefici a nessuno, ma solo danni a tutti e soprattutto all’immagine della città”. Come a dire: frequentate tranquillamente le nostre spiagge e godetevi le vacanze.