A cura della Redazione
Misure anticrisi della Regione Campania. Sostegno ai disoccupati L´Assessorato all’Urbanistica, Politiche del Territorio, Edilizia Pubblica Abitativa, Accordi di Programma della Regione Campania, guidato da Gabriella Cundari, ha emanato un bando di concorso per la concessione di contributi per il pagamento delle rate dei mutui ipotecari contratti entro il 31/12/2007 per l’acquisto della prima casa in favore dei cittadini residenti in Campania che abbiano perso il lavoro, che siano stati collocati in cassa integrazione guadagni o mobilità. Le risorse regionali stanziate sono pari a 15 milioni di euro. Possono partecipare al bando le persone fisiche proprietarie dell’abitazione che hanno sottoscritto un contratto di mutuo per l’acquisto prima casa entro il 31/12/2007, che abbiano un reddito familiare dal quale risulti un valore ISEE 2009 (Indicatore della Situazione Economica Equivalente - riferimento redditi anno 2008) non superiore a € 20.000,00 (ventimila/00) e che abbiano subito una riduzione del reddito del nucleo familiare per: 1) perdita, a decorrere dal 1 settembre 2008, del posto di lavoro dipendente a tempo indeterminato del richiedente o altro componente del nucleo familiare residente nell’alloggio, per fatti non imputabili alla volontà del lavoratore, a condizione che tale situazione perduri alla data della domanda da almeno 3 mesi; 2) nel caso di lavoro atipico (disciplinato dalla legge 14 febbraio 2003, n. 30 e relativi decreti attuativi), perdita del posto di lavoro o mancato rinnovo del contratto di lavoro del richiedente o altro componente del nucleo familiare, per fatti non imputabili alla volontà del lavoratore, a condizione che tale situazione si sia verificata a decorrere dal 1 settembre 2008 e perduri alla data della domanda da almeno 3 mesi. Nella fattispecie, è inoltre necessario che il soggetto abbia svolto attività lavorativa, anche presso datori di lavoro diversi, per un totale di almeno 180 giorni nei 12 mesi precedenti la data di cessazione dell’ultimo rapporto di lavoro; 3) cassa integrazione guadagni o mobilità del richiedente o altro componente del nucleo familiare residente nell’alloggio, per un periodo non inferiore a 13 settimane a partire dal 1 settembre 2008; L’agevolazione regionale consiste nella concessione di un contributo, pari a n. 12 rate, se mensili, o n. 2 rate, se semestrali, del mutuo ipotecario contratto per l’acquisto della prima casa. Il contributo regionale potrà concesso a favore di soggetti che, per l’acquisto della prima casa, abbiano contratto un mutuo ipotecario: entro il 31/12/2007; con un capitale originario non superiore a € 120.000,00; per un’abitazione la cui superficie utile, misurata al netto dei muri perimetrali e di quelli interni, non superiore a mq 110. Occorre, inoltre, che il richiedente e ogni altro componente del nucleo familiare residente nell’alloggio alla data di presentazione della domanda, non sia titolare del diritto di proprietà o di usufrutto di un alloggio adeguato alle esigenze del proprio nucleo familiare nell’ambito del territorio nazionale ad eccezione dell’unità abitativa per la quale si chiede il contributo regionale. Ai sensi dell’art. 2 del D.P.R. 1035/72 si definisce adeguato al nucleo familiare l’alloggio composto da un numero di vani, escluso gli accessori, pari a quello dei componenti del nucleo familiare e, comunque, non inferiore a due e non superiore a cinque, e che sia stato dichiarato igienicamente idoneo dalle competenti autorità. Procedura di partecipazione al bando Le domande di contributo possono essere presentate esclusivamente dalle persone fisiche proprietarie o usufruttuarie dell’abitazione che hanno sottoscritto i contratti di mutuo per l’acquisto prima casa. Tutti i concorrenti ammessi a contributo dovranno produrre un atto unilaterale registrato e trascritto a favore della Regione Campania con il quale si obbligano, a non alienare l’alloggio per i cinque anni successivi all’erogazione del contributo regionale. Nel caso in cui il contratto di mutuo è stato sottoscritto da più soggetti appartenenti allo stesso nucleo familiare la domanda dovrà essere presentata da uno solo di essi e produrrà automaticamente effetti anche nei confronti degli altri contitolari. La partecipazione al bando sarà consentita solo ed esclusivamente attraverso procedura informatizzata online accessibile dai siti http://abitare.regione.campania.it e http://siba.regione.campania.it, mediante: una prima fase di autoregistrazione online, finalizzata all’acquisizione delle credenziali di accesso al sistema, a partire dal giorno 29/06/2009 e fino alle ore 12,00 del giorno 23/09/2009; una seconda fase di presentazione della domanda da parte dei diretti interessati che, con le credenziali di accesso al sistema ottenute con le modalità di cui sopra, dovranno compilare online specifico modello di partecipazione conforme ai contenuti del presente Bando, a partire dal giorno 06/07/2009 e non oltre le ore 12,00 del giorno 25/09/2009. Della data di spedizione della domanda fa fede la ricevuta di trasmissione telematica.