A cura della Redazione
Basket femminile U13, spettacolo al PalaOplonti Emozioni, spettacolo, tantissimo pubblico, passione e bel gioco. Non è mancato davvero niente in questo fine settimana a Torre Annunziata dove si sono tenute le finali regionali di basket Under 13 femminile. A darsi battaglia sportiva le quattro più forti compagini della categoria venute fuori dal lungo campionato articolato in due fasi: Basket Femminile Stabia , Azzurra Cercola, Basketorre 2009 e Promobasket Marigliano 2003. Teatro della manifestazione il nuovissimo "PalaOplonti G. Siani" del Liceo Pitagora-Croce, concesso dal sempre disponibile dirigente Benito Capossela, che è anche intervenuto porgendo il suo saluto ai partecipanti. A scendere in campo per la prima semifinale, Sabato 16, le ragazze di Castellammare e quelle di Marigliano che si affrontano senza risparmio in un match che inesorabilmente premia le Stabiesi le quali fanno valere la loro maggiore tecnica e fisicità conquistando così la finalissima. Nella seconda semifinale le padrone di casa del Basketorre affrontano le temibili coetanee dell’Azzurra Cercola. Le oplontine , fin qui dominatrici della stagione, appaiono da subito contratte e nervose, intimorite dal dinamismo delle Cercolesi che riescono a imporre il loro gioco molto fisico e ad approfittare delle disattenzioni difensive delle avversarie. Le biancoblù trascinate dalla solita inesauribile Roberta Di Martino tentano nel finale un disperato recupero non coronato da successo ed alla fine è l’Azzurra Cercola a gioire per la finalissima raggiunta mentre lacrime di delusione caratterizzano il dopo gara delle torresi rammaricate per il sogno sfumato. La domenica è tempo di finali, in quella di consolazione il Basketorre si impone sul Marigliano conquistando il gradino più basso del podio. Decisamente migliore del giorno prima la prestazione delle biancoblù che prendono da subito il controllo della gara e la gestiscono fino alla sirena finale. Da rimarcare l’ottima prova della piccola Ludovica Ascione, di Simona Farina e Sefora Onda, tutte autrici di canestri di pregevole fattura. A seguire la finalissima per l’assegnazione del titolo regionale tra Stabia e Cercola. Le due compagini danno vita ad un incontro estremamente combattuto ed avvincente condito anche da giocate degne di nota. Le ragazze di Castellammare dopo una prima parte di match sul filo dell’equilibrio riescono a scavare il solco e a guadagnare un buon margine di vantaggio ma, quando sembra tutto deciso, un improvviso calo fisico delle Stabiesi permette alle mai dome avversarie una ormai insperata rimonta che riporta il punteggio nuovamente in parità a pochi minuti dalla conclusione; lo Stabia però si scuote e reagisce , trova canestri importanti e stavolta è Cercola ad accusare la fatica profusa per la rimonta. Alla sirena conclusiva è festa per il Basket Femminile Stabia che si laurea meritatamente campione regionale ci sono comunque applausi e complimenti per tutti con Il Presidente della Fip Campania Manfredo Fucile a premiare le prime tre classificate. Il presidente del comitato regionale esprime apprezzamento per l’organizzazione curata dallo staff del Basketorre 2009 sottolineando che «Torre Annunziata ha fortemente voluto questa manifestazione, il comitato gliel’ha affidata e il risultato è stato soddisfacente. Il pubblico è stato numerosissimo cosa che raramente capita quando si tratta di Under 13». Complimenti per lo staff del Basketorre anche dal presidente dello Stabia Gaetano Manco e dal responsabile di Cercola Mauro Cavaliere, mentre il coach di Marigliano Giovanni Caruso sottolinea «l’estrema correttezza di tutti i partecipanti» nonché il fatto che giornate del genere siano «uno spot importante per il movimento femminile». «Siamo davvero soddisfatti per questa due giorni - è il commento del presidente onorario oplontino Vecchione - e per il successo della nostra macchina organizzativa, lo staff del Basketorre ha profuso un notevole sforzo ma tutto è andato nel migliore dei modi dimostrando che è possibile portare manifestazioni importanti nella nostra città. Certo è mancato l’acuto finale delle nostre ragazze ma nello sport succede, ciò che conta è che tutti si siano divertiti e siano stati bene e poi, definitiva, un terzo posto regionale è comunque un risultato di prestigio per una società che ha cominciato ad occuparsi di basket femminile solo due anni fa». «Ringrazio di cuore tutta la dirigenza del Basketorre – commenta Iolanda Tessitore – e tutti coloro che ci hanno dato una mano anche nelle piccole cose. Aggiungo un grazie speciale per il Dirigente Scolastico del Pitagora-Croce che ci ha concesso la struttura, per la dott.ssa Angela Tamburro che ha fornito l’assistenza medica in questi due giorni, e per il comune di Torre Annunziata che ci ha messo a disposizione l’ambulanza. Ringrazio, inoltre, il nostro sponsor Pastificio F.lli Setaro che ancora una volta ci è stato vicino nonché il Supermercato Pettorino che ha offerto il rinfresco ai partecipanti». Terminate le fatiche del campionato adesso per il Basketorre in rosa è tempo di Join The Game e di finali nazionali. Roberta Di Martino, Syria Germano, Federica Civale e Luciana Vaccaro partiranno il prossimo fine settimana alla volta di Jesolo dove difenderanno i colori della Campania nella fase nazionale del torneo di 3 contro 3. Se per la femminile il campionato va in archivio è ancora nel vivo quello dell’Under 13 maschile. I ragazzi di coach Salvatore, dopo aver brillantemente chiuso la prima fare al primo posto, si ripetono nella seconda e si impongono nel girone Gold a punteggio pieno conquistando con pieno merito un posto negli spareggi regionali che si terranno all’inizio di giugno. I biancoblù nell’ultima giornata superano un ostico Angri in un match dipanatosi sul filo dell’equilibrio, e che si è deciso degli ultimi istanti giocati con maggiore lucidità dagli oplontini.