A cura della Redazione
Elezioni. Per il Meetup di Grillo scrutinatori a persone disagiate Il Meetup Amici di Beppe Grillo, ha protocollato presso il Comune di Torre Annunziata, un documento innovativo nei contenuti, indirizzato al primo cittadino Giosuè Starita, nel quale si chiede di selezionare in previsione delle prossime elezioni regionali, gli scrutatori scegliendo da un apposito albo da costituirsi tramite sorteggio casuale effettuato con seduta pubblica. In particolar modo gli attivisti del Movimento Cinque Stelle, chiedono che ad essere inseriti in questo elenco, siano le categorie sociali maggiormente disagiate: disoccupati,inoccupati,studenti, persone a basso reddito. In questo modo verrà garantita nel sorteggio, la priorità alle classi sociali meno abbiente. L’idea si fa forte della iniziativa penstastellata a livello nazionale attraverso la quale il senatore Sergio Puglia, ha chiesto attraverso un emendamento, che l’estrazione degli scrutatori divenga regola fissa e non eccezione. Conoscendo le dinamiche che muovono la città di Torre Annunziata nella quale il voto di scambio regna sovrano, questa iniziativa mira oltre che alla tutela seppur minima delle fasce socialmente deboli, anche e soprattutto ad evitare, come sempre accaduto, che il “piacere” concesso di fare lo scrutatore, divenga anche quest’anno, merce di scambio per un voto. Una buona amministrazione, concludono gli esponenti del meetup, deve tutelare la cittadinanza da simili possibilità e garantire la rotazione democratica dei cittadini. Meetup Amici di Beppe Grillo Torre Annunziata Oplonti