A cura della Redazione
Vela, Trofeo Oplonti nelle acque di Torre Annunziata Anche la decima edizione del Trofeo Oplonti è in archivio nella bacheca di Vele di Levante. La giornata, piena di sole e con un discreto vento di maestrale, ha reso possibile il regolare svolgimento di questa quarta prova del campionato primaverile di V.d.L.. I “levantini” hanno offerto uno spettacolo bellissimo alle numerose persone presenti sulle spiagge e sul lungomare di Torre Annunziata, che hanno potuto ammirare le virate strambate degli equipaggi in gara ed i variopinti spin delle imbarcazioni. Il comitato di regata, dopo aver scelto il percorso, con l’esposizione del pannello numero 1, ha iniziato rapidamente le procedure di partenza. Con lo stabilizzarsi del vento,cosi come previsto dal regolamento, gli ufficiali di regata hanno dato il via alle operazioni di partenza per le prime due classi ORC 1 e 2. Alle ore 12.17 il suono della tromba ha dato il via alla regata mentre per la seconda partenza, quella per la categoria minialtura la partenza è avvenuta alle 12.27. Partenza regolare per tutti, e spinti dal bel venticello di maestrale con punte di 15 nodi, le barche si sono avviate sulla prima boa di bolina per percorrere le 7 miglia previste dal bando di regata. Per le mini altura le miglia da percorrere erano 4,7 . La gara si è svolta in modo molto veloce, grazie al vento che ha assistito le imbarcazioni per tutta la durata. Questo ha permesso il rientro in tempi utili ai propri circoli d’appartenenza ed agli appassionati e tifosi del Napoli, di gustarsi la bella vittoria sulla Fiorentina. Il prossimo appuntamento ci vedrà in “acqua” il 26 aprile, per la classica “Targa Capri – Acquea”, organizzata dalla Lega Navale di Vico Equense e dallo YC – CAPRI. MARIO AMATO