A cura della Redazione
Centro Basket Torre Annunziata impegnato in vari tornei La sosta natalizia non ferma l’attività del Centro Basket Torre Annunziata, impegnato come di consueto tra allenamenti e tornei fino alla ripresa dei vari campionati. Gli under 14, protagonisti nel torneo “Ciao Rudy ” di Pesaro, dopo aver battuto il Basket Velletri si sono sciolti come neve al sole contro Ferrara e Scavolini Pesaro piazzandosi così al quarto posto su otto squadre. C’è ancora molto da lavorare anche se la strada intrapresa sembra essere quella giusta. L’under 13, nel torneo di Castellammare, chiude a metà classifica superando Valdarno e Matera e soccombendo al Casalnuovo ed al Torino. Ora i verdoni saranno impegnati nel torneo internazionale di Lido di Roma che metterà a dura prova la formazione allenata da Ciro Battiloro. Il girone con Spoleto e Siena, e la presenza di squadre georgiane e lituane, non fa dormire sogni tranquilli, ma si è certi di fare tanta esperienza in vista del prosieguo del campionato che riprendere sabato dieci gennaio col big match tra CBTA e Del Fes Avellino. L’under 15 tornerà in campo già sabato prossimo in quel di Boscoreale contro una squadra che lotta per i vertici della classifica e che tra le mura amiche sembri non perdere un colpo. In campo prima dell’Epifania anche l’under 19, che lunedì farà visita all’Arzano dando il via al girone di ritorno che si preannuncia davvero entusiasmante. Triangolare per l’under 12 a Sant’Antonio Abate per verificare i progressi del gruppo di coach Giuseppe Annunziato. Periodo di tornei anche per Alessio Izzo (2001) impegnato con la selezione laziale nel prestigioso torneo in memoria di Luca del Carlo, una sorta di Trofeo delle Regioni anticipato che si è disputato a Lucca; nella finale valevole per il terzo posto l’atleta del Centro Basket Torre Annunziata ha dato una grossa mano per superare i cugini della selezione campana portando così i ragazzi laziali al terzo gradino del podio. La manifestazione ha visto la partecipazione di 130 atleti provenienti da otto regioni d’Italia, ad imporsi è stata la Lombardia che in finale ha superato senza grossi problemi i padroni di casa della Toscana. Infine l’atleta Nicolò Guida (1998), in prestito al Basket Team Stabia, è tornato ad allenarsi con continuità dopo il lungo infortunio alla caviglia che l’ha tenuto lontano dai campi di gioco per ben tre mesi.