A cura della Redazione
Grande Profetto Sarno, M5S: posizioni sindaco e Pd incongruenti Pubblichiamo la nota del MeetUp Amici di Beppe Grillo Torre Annunziata Opposti, sulla questione legata al Grande Progetto Sarno. Il Meetup Amici di Beppe Grillo Torre Annunziata Oplonti, intende esprimere alla cittadinanza una serie di considerazioni conseguenti alla riunione nella quale ieri mattina nella sala consiliare del Comune di Torre Annunziata, il Partito Democratico locale ha presentato un dossier sul fiume Sarno e sulle progettualità ad esso collegate. Premesso che il Movimento Cinque Stelle ha sollevato il problema già da tempo istituendo un tavolo tecnico sul fiume Sarno e che sarebbe stato opportuno che il sig. Sindaco avesse detto NO fin da subito ad un progetto INUTILE come quello della seconda foce del fiume Sarno, segnaliamo quanto segue: Il Sindaco Starita avrebbe dovuto sostenere fin da subito i propri cittadini nel ricorso al Tar richiesto con una raccolta firme e mai appoggiata, avrebbe dovuto unirsi con gli altri sindaci dei comuni interessati dal progetto, avrebbe dovuto marciare al fianco dei comitati quando hanno manifestato contro la seconda foce da considerarsi non a torto “un rivolo di liquami pagata con la salute dei cittadini” Solo adesso in vista delle elezioni regionali esprimere una posizione strumentale senza proporre progettazioni alternative che invece tanto i comitati quanto il m5s hanno presentato anche ai vertici regionali e ad Arcadis l’agenzia incaricata dei lavori, ci appare quanto mai fuori luogo. Abbiamo chiesto un tavolo di trasparenza e di consultazione da tempo come cittadini, come comitati, come m5s ma sistematicamente siamo stati ignorati. Oggi percepiamo una condivisione d´intenti. Finalmente si afferma da parte della nostra amministrazione quanto andiamo dicendo da due anni a questa parte con documenti ed esposti pubblici e cioè che la seconda foce è un danno ambientale irreversibile e un attentato alla nostra salute. Questo è un successo dei cittadini ed un successo dei comitati e del M5S che partecipano a questa lotta fin dalla presentazione delle osservazioni alla VIA, nel momento in cui il sindaco Starita affermava che la seconda foce era una opportunità. Il 7 febbraio 2014 al giornalista Salvatore Cardone, il sindaco dichiarava: “la seconda foce è una opportunità” (settimanale Torresette) Oggi la strategia appare diversa. Ci auguriamo che in merito al problema di un progetto INUTILE E DANNOSO sia stata fatta una presa di coscienza reale. Vigileremo con attenzione. MEETUP AMICI DI BEPPE GRILLO TORRE ANNUNZIATA-OPLONTI