A cura della Redazione
Al Lido Rinascenza il festival di musica indipendente Dopo il successo dello scorso anno (con un record di oltre 10 mila presenze distribuite lungo gli otto appuntamenti) il Lido Rinascenza torna ad ospitare il festival di musica indipendente più importante della costa vesuviana. Il collettivo Wasabee presenta l´edizione 2014 de “La Cabina 56 – Summer Music Festival”. Il progetto propone, a partire dal 21 giugno e per ogni sabato fino al 9 agosto, una rassegna di otto concerti di musica indipendente italiana e internazionale. Dall´indie-rock all´elettronica, dalla psichedelia al cantautorato: una proposta musicale variegata e di qualità, che la scorsa stagione ha ottenuto importantissimi riscontri di pubblico e stampa. Il taglio dato alla line-up risponde alla precisa intenzione di costruire a Torre Annunziata un crocevia delle più importanti e innovative tendenze musicali dell´attuale panorama italiano ed internazionale. Obbiettivo dichiarato dell´organizzazione è quello di dare vita, in un luogo difficile e problematico - e nonostante tutto ancora splendido – come Torre Annunziata, ad un evento che possa coniugare cultura ed intrattenimento in maniera continuativa. Per questo motivo Wasabee ha deciso di imprimere un´accelerazione al progetto di crescita de “La Cabina 56”: così, al fianco delle più interessanti band del panorama underground italiano, a salire sul palco de “La Cabina 56” vi saranno due ospiti stranieri di conclamata fama ed importanza: il norvegese Erlend Øye, membro fondatore dei Kings of Convenience e dei The Whitest Boy Alive, star assoluta del panorama indie europeo e i londinesi Is Tropical, che con il loro sound in bilico fra alternative rock ed elettronica hanno conquistato, nel corso di questi anni, i più importanti palcoscenici europei. A fianco di queste importanti realtà internazionali, La Cabina 56 ospiterà, nel corso dei suoi 8 appuntamenti: M + A (freschi vincitori del contest che li porterà a suonare al Festival di Glastonbury), The Assyrians, Big Charlie, Brace, Niagara e Green Like July. In aggiunta alle band headliner il festival darà anche spazio ad alcuni gruppi emergenti locali, con lo scopo di dare visibilità ai progetti musicali più interessanti del territorio: Dilis, The Burlesque e My Gestapo tra gli altri. “La Cabina 56” non sarà solo musica dal vivo: ad arricchire il festival ci saranno dj set, mercatini, mostre fotografiche, videoproiezioni, aree dedicate allo sport e ai giochi. Una miscela di musica, cultura e intrattenimento che lo scorso anno ha attirato più di 10 mila spettatori provenienti da tutta Italia. ROBERTO SCOGNAMIGLIO