A cura della Redazione
Calcio, veterinari campani campioni d´Italia I veterinari campani si sono laureati Campioni d’Italia al XV Campionato nazionale di calcio dei Medici Veterinari. Organizzato dai colleghi laziali, sotto l’egida della UISP, con l’alto patrocinio della FNOVI, a Sabaudia, città simbolo del litorale pontino, il Campionato ha visto ai nastri di partenza 12 squadre partecipanti, suddivise in tre gironi, denominati come le isole del luogo: Ponza, Palmarola e Ventotene. Nel primo girone ha dominato la Campania, guidata da mister Sante Roperto. Un netto 4-0 al debutto, mercoledì mattina contro l’Abruzzo, una valanga di gol alla selezione delle province laziali (8-1) e un meritato 2-1 nella sfida clou che decideva il passaggio alla semifinale, contro i piemontesi. Nel secondo girone ha primeggiato la Lombardia che ha chiuso a pari punti con l’Emilia Romagna, migliore seconda e quindi anche i campioni in carica sono passati alle semifinali. Nel terzo girone en plein di vittorie per la forte Sardegna, guidata da mr Satta. Il sorteggio ha stabilito le due semifinali: Sardegna-Lombardia e Campania-Emilia Romagna. Entrambe disputate, sabato mattina, sul campo di Mezzomonte, a due passi da San Felice al Circeo. La Lombardia conquista la finale con un gol di Omar Boccardi proprio all’ultimo minuto di recupero, dopo una partita dominata dai sardi, che però non hanno trovato il gol, grazie anche al super portiere Antonio Sorice, davvero insuperabile, giunto alla finale imbattuto. Pesante l’infortunio di Luigi Festa (pilastro della Lombardia insieme al mister Ezio Abrami), costretto ad uscire dal campo per la lesione del tendine di Achille. Sotto un sole cocente scendono in campo Campania ed Emilia Romagna. L’approccio dei campani è quello giusto, concentrati e determinati sin dalle prime battute. La sconfitta patita nella finale della passata edizione (a Vibonati) brucia ancora… Un micidiale uno-due sul finire del primo tempo firmato dal bomber Gigi De Gennaro e dal “gemello” Michele De Santis avrebbe tagliato le gambe a qualsiasi avversario. Invece gli emiliani rientrano in campo motivatissimi e trovano il gol subito su calcio di punizione dal limite. Non si disunisce la squadra del presidente Giuseppe Lucibelli e seppure in inferiorità numerica per l’espulsione di Lucio Alfano (doppia ammonizione) a venti minuti dalla fine, riesce a chiudere la pratica con una bellissima doppietta di Fabrizio De Santis (4-1). Domenica mattina, sul “Comunale” di Sabaudia la finalissima del XV Campionato nazionale dei medici veterinari vede di fronte Campania e Lombardia. C’è un tabù da sfatare. I campani, dal 2004, non hanno mai vinto contro i lombardi. La partita è combattuta, avvincente. Dopo una breve fase di studio la Campania inizia la sua percussione. Belle parate di Sorice, portiere saracinesca, sulle conclusioni delle bocche di fuoco campane. Sul finire del primo tempo un retropassaggio avventato della difesa diventa un assist delizioso per De Gennaro che appena entrato in area di rigore viene abbattuto dall’uscita disperata dell’estremo difensore lombardo. Calcio di rigore e cartellino giallo per Sorice. Sul dischetto va il centravanti campano che non fallisce e realizza il suo undicesimo gol personale, stravincendo la classifica dei cannonieri. Prima della fine del primo tempo, un malore costringe alla resa il portiere Pasquale Buonocore, subentra Peppe Bianco a difendere la porta campana. La Lombardia cerca di recuperare il risultato ma si rende pericolosa solo su calci piazzati. Attento e concentrato, Bianco non regala nulla agli avversari e conserva imbattuta la sua porta fino al triplice fischio. Inizia così la festa per i veterinari della Campania, alla terza finale consecutiva dopo Polignano 2012 e Policastro 2013. La conquista del terzo scudetto (il primo risale a Montesilvano 2002) consente alla Lucibelli’s band, di agguantare la Lombardia (tre titoli) e di lanciare l’inseguimento alla Emilia Romagna (detentrice di sei scudetti). La manifestazione finisce con la premiazione sul campo. I medici veterinari campani indossano subito una T-shirt celebrativa “La Campania cala il tris”. Dopo la consegna della Coppa, consueta doccia di champagne per tutti. L’appuntamento per l’anno prossimo è fissato in Abruzzo. Sarà poker campano? Questa la lista dei Campioni d’Italia 2014: Aletta, Alfano, Apuzzo, Bianco, Buonocore, Capuano, Castaldo, Cirioli, De Gennaro, Della Rotonda, De Santis F., De Santis M., Desio, Ferrari, Giordano, Irace, Lucibelli, Palmieri, Panarese, Pessolano, Roperto, Scognamiglio, Siano, Sica, Tisci, Virone, Visciano. Una citazione particolare al tandem di fisioterapisti al seguito: Antonino Esposito e Paolo Scielzo.