A cura della Redazione
Una due giorni fuori allo Stadio con spettacoli ed iniziative varie SPAZIO Ri-CREATIVO: ancora una volta a Torre Annunziata si potrà parlare di Rifiuti Zero. Il 31 maggio e il 1 giugno infatti, ciò avverrà grazie all’evento dal titolo “Spazio Ri-Creativo” organizzato dall’Associazione Oplontiamo insieme alle Associazioni Caffè letterario, Nuovevoci, Partnet, Misericordia, (R)Esistenza Anticamorra, tutte sensibili sul tema dei Rifiuti Zero e delle 4 ERRE. “Spazio RI - Creativo vuol significare tante cose – dice Elisabetta Monaco, Presidente di Oplontiamo – in quanto l’evento si inserisce in quel percorso “Verso Rifiuti Zero” che noi di Oplontiamo abbiamo voluto mettere al centro delle nostre attività in questa città, ritenendolo l’unico modo per risolvere definitivamente il problema dei rifiuti. Per tutti e due giorni della manifestazione esporranno artigiani, hobbisti, persone provenienti anche da paesi limitrofi, che hanno oggetti da barattare e/o vendere, da non far diventare rifiuto, da riutilizzare, da farli rivivere con nuove funzioni o “seconda vita”, ma tutti nell’ottica delle 4 ERRE che sta al centro della filosofia Rifiuti Zero: Riuso, Riciclo, Riduzione e Recupero. Oltre ai mercatini, nella due giorni sono previsti laboratori di compostaggio e recupero materiali da parte di varie associazioni, mentre nella serata di sabato 31 maggio, numerosi gruppi musicali (tra i quali Finti-Illimani, Blucronia, Wizard, Chiodo Fisso, Altotas) si alterneranno sul palco in una lunga kermesse di musica e proiezioni sul tema. Inoltre, vi saranno artisti che si dedicheranno alla creazione di un grosso murales, in quattro stili diversi (uno per ogni “R”) affinché i lunghi e spogli muri della zona, abbandonati e trascurati, abbiano una nuova vita oltre che messaggeri del linguaggio giovanile dei murales. Il 31 maggio inoltre, sarà ospite della manifestazione Rossano Ercolini, fondatore del movimento Rifiuti Zero, Presidente di Zero Waste Europe, insignito del premio Goldman Environmental Prize 2013 definito il Premio Nobel per l’Ambiente. “E’ un vero onore, per noi di Oplontiamo - dice Francesco Alessandrella - ospitare Rossano Ercolini. Dopo Ciacci e Paul Connett possiamo dire di avere avuto con noi a Torre Annunziata tutti i personaggi più influenti della filosofia Rifiuti Zero a livello mondiale. Desidero ringraziare il Dott. Franco Matrone Portavoce della Rete dei Comitati Vesuviani e Referente Rifiuti Zero Campania per la sua vicinanza alle nostre attività”. Ercolini presenterà il suo libro “Non bruciamoci il futuro” in cui è narrata la storia sua e del movimento Rifiuti Zero in Italia. Altro libro che sarà presentato e che aprirà lo spazio serale dedicato alla musica, si intitola “Io e il rock” dell’autore Gianni Scudieri, conduttore negli anni settanta del mitico programma “Rock On” trasmesso dalle seguitissime poche radio libere campane. Attraverso aneddoti, curiosità e ricordi, accompagnato anche dalla proiezioni di immagini di concerti d’epoca, l’autore ci accompagnerà in un viaggio musicale tra i protagonisti indimenticabili e indimenticati come Bob Dylan e i Beatles, i Rolling Stones e i Led Zeppelin, Jimi Hendrix e gli Area, passando per Lucio Battisti, Fabrizio De André e Franco Battiato, fino ad arrivare ai Queen e agli U2. Sia il sabato che la domenica mattina, con il supporto dell’Associazione “Misericodia”, sarà posta l’attenzione anche al mondo dei più piccoli, con giochi ed animazione mentre il Savoia Basket impianterà un campetto di minibasket per far conoscere questo sport ai più piccoli. “Ricordiamo che il Comune di Torre Annunziata (che patrocinia moralmente questa iniziativa) ha aderito al "Protocollo Rifiuti Zero" – dice Filomena Pagano dell’associazione Oplontiamo - nel mese di gennaio 2013 in occasione della visita del Prof. Paul Connett nella nostra città, ma da allora nessun passo concreto, ad iniziare dalla istituzione dell’Osservatorio, è mai stato compiuto”. “L’evento – prosegue Salvatore Sparavigna dell’Associazione di Promozione Sociale Partnet - è un incitamento all’Amministrazione ad operare scelte affinchè si proceda lungo quella strada, ma è altresì quell’opportunità per fare “COMUNITA´” e che potrebbe anche diventare un appuntamento fisso per la città, richiamando attenzione e partecipazione anche da paesi limitrofi. Ritrovarsi quindi intorno ad un’idea, un progetto, affinché si dia un significato diverso alla parola “recupero” in quanto il luogo che abbiamo scelto per la manifestazione, malgrado sia provvisto di ampi spazi idonei a questo tipo di attività, è abbandonato da anni a se stesso, all’incuria, ai rifiuti di ogni genere ma da oggi chiediamo che venga destinato alle attività culturali per la città”. “Abbiamo accolto con molto favore la richiesta di patrocinio di questa manifestazione - commenta il Sindaco di Torre Annunziata, avv. Giosuè Starita, - in quanto come Amministrazione comunale siamo convinti anche noi che, pur tra tante difficoltà di attuazione, la strada “verso Rifiuti Zero” sia quella vincente. Per questo, abbiamo già deliberato di aderire al protocollo e in questo percorso si inserisce anche la recentissima adozione del regolamento per l’acquisto di compostiere ad uso domestico che saranno poi distribuite ai cittadini”. Insomma, un appuntamento imperdibile per contribuire a far crescere ancora quella sensibilità necessaria per proseguire nel cammino verso Rifiuti zero e la cultura delle 4 ERRE.