A cura della Redazione
Riscatto dell´Archeoatletica ai Regionali di prove multiple Quella dei societari su pista era stata un´onta troppo grande, andava immediatamente cancellata con una prestazione positiva. E pur ancor rimaneggiati da acciacchi e impedimenti vari, ancora fuori Cirillo, Chierchia, Avella, Galasso, l´orgoglio oplontino è uscito fuori. Sempre a Marano sono andati in scena i campionati regionali individuali e societari di prove multiple, manifestazione già in programma a fine aprile e poi slittata per le avverse condizioni meteo dello scorso fine settimana: l´Archeoatletica ha ripreso il timone di comando vincendo il titolo assoluto societario di prove multiple grazie ad un redivivo Marco Perna, vincitore individuale nel decathlon con 5.930 punti, davanti a Yassine Mouhib con 5320 e Agostino Scebi con 4.995 in versione atleta. Nell´altra versione, quella di emergente tecnico regionale, il 23enne studente d´ingegneria edile ha reso possibile la piazza d´onore nel decathlon allievi di Stefano Miniero, un prorompente talento di cui fra poco sentirete parlare, con 4.400 punti, davanti al compagno di allenamenti Luca Aquino fermo a 4.350 lunghezze. Col recupero di Umberto Galasso, fermo ai box da settembre scorso, il team del presidente Felice Giglio potrebbe staccare il pass per la finale nazionale allievi a squadre. Nella gara femminile di Marano, l´eptathlon, sfortunata Serena Auricchio, che alla sesta prova, quella del giavellotto, incappava in tre rovinosi nulli, complice il giudizio non equo dei giudici, vanificando i progressi nelle prove precedenti. Continua il recupero di Anna Generali, sempre in forze al GS Valsugana, vincitrice fuori gara con 4.554 punti, largamente minimo per gli Assoluti di Rovereto previsti a metà luglio. Prossimo appuntamento a Salerno per il "Memorial Bellotti", nell´occasione la riunione sarà valida per i titoli individuali Junior-Promesse. LUIGI CHIERCHIA