A cura della Redazione
Starita nel Pd: duro attacco di SEL al Partito Democratico Pubblichiamo di seguito il comunicato di Sinistra Ecologia e Libertà Torre Annunziata sulla ormai scontata adesione del sindaco Starita al Partito Democratico. Siamo meravigliati dall´enfasi utilizzata dai quotidiani d´informazione nel trattare il ritorno del figliol prodigo Starita nell´ovile del PD. A noi risulta che il Sindaco di Torre Annunziata non sia mai stato tesserato con nessun altro partito, e quindi la missiva di Starita presentata il primo aprile sembra essere nient´altro che l’ennesima burla ai danni della città. Vero è che in questi ultimi 10 anni abbiamo assistito nella nostra città ad un Partito Democratico che, tra lacerazioni e spaccature, ha sempre più concentrato tutta la propria azione nel trovare equilibri interni di potere, senza invece mai dimostrarsi in grado di portare alcun beneficio alla città. Al culmine delle proprie divisioni il PD, in occasione delle passate elezioni amministrative, si era posto come forza di opposizione presentando un proprio candidato Sindaco alternativo al nome portato dalla coalizione di centrodestra, ovvero proprio Starita; ma fin dal primo momento si era capito che la politica degli “accordi” era destinata a prevalere sul poter avere, al fianco di Sinistra Ecologia Libertà, un partito serio di dissenso come questa città meriterebbe. Per Sinistra Ecologia Libertà la notizia vera sta nel fatto che il partito di Renzi svela finalmente la sua vicinanza al Sindaco e smette di fare un´opposizione fittizia, annunciando il suo ingresso in maggioranza. Dopodiché assisteremo ad un Consiglio comunale in cui a fare opposizione vera saranno proprio le forze sociali e le realtà escluse dall´assise consiliare. Deve finire il tempo delle promesse mai mantenute rispetto a temi fondamentali come ambiente, legalità e lavoro. Ed allo stesso modo deve finire anche il balletto dei consiglieri comunali che si interessano esclusivamente dei loro affari personali. Sinistra Ecologia e Libertà continuerà ad essere forza di opposizione ad un Sindaco, ad una maggioranza ed a un Consiglio comunale che nulla ha fatto per rendere la nostra città un ambiente sano, vivibile e che offra opportunità di lavoro per evitare che i propri cittadini siano costretti ad emigrare o diventino manodopera per la delinquenza p il lavoro nero e sottopagato. Massimo Napolitano Coordinatore SEL Torre Annunziata