A cura della Redazione
Mutui acquisto prima casa, sostegno a giovani e famiglie Dallo scorso 5 marzo è divenuto operativo l’accesso al plafond casa di 2 miliardi di euro da destinare al finanziamento di mutui per l’acquisto della casa e per le ristrutturazioni edilizie. Dunque da quella data è possibile richiedere alle banche che hanno aderito all’accordo con Cassa Depositi e Prestiti un mutuo ipotecario. Hanno diritto ad accedere al plafond tutti i cittadini ma ci sono tra essi dei beneficiari da considerare prioritari quali le giovani coppie, anche non sposate, e le famiglie numerose con almeno tre figli o con un componente disabile (Legge 194/92). I requisiti da rispettare per le giovani coppie sono quelli di aver composto il proprio nucleo familiare da almeno due anni e di avere un’età superiore ai 35 anni per uno dei componenti la coppia, e ai 40 anni per l’altro componente. Il plafond casa prevede tre diverse durate temporali con rimborsi da 10, 20 e 30 anni e tre diversi importi limite.