A cura della Redazione
Pallavolo, la Fiamma vince facile sul Nola Il match che va in scena nella palestra del Liceo Pitagora-Croce è Fiamma Torrese-Primo Nola. La posizione in classifica dell´avversario parla chiaro, ultimo posto con soli due punti conquistati in diciotto incontri. Non è comunque un buon motivo per abbassare la guardia. C´è, inoltre, un risultato negativo da riscattare, il secco 3-0 rifilato dalla Megaride Napoli alle torresi in trasferta. Bisogna lanciare immediatamente un messaggio chiaro, una reazione, ed è questo messaggio che i sostenitori della Fiamma Torrese aspettano. Si può iniziare! Primo set: nessuna difficoltà per le oplontine che chiudono la prima pausa in vantaggio per 8-2. Nulla da segnalare, a parte la difficoltà delle ospiti di entrare in partita surclassate da una Fiamma che non perdona. Tempo un quarto d´ora e il primo set già è terminato, impietoso il tabellone che recita 25-6. Bisogna vedere cosa succede adesso: le nolane riusciranno ad entrare in partita o la seconda frazione di gioco sarà una fotocopia della prima? Secondo set: prima parte combattuta. La Fiamma si porta sul 4-2, poi sull´8-6, le avversarie inseguono e riescono anche a pareggiare, il tabellone dice 9-9. Però il loro breve momento finisce, e tutto ritorna come prima. Magistrale la seconda parte di gara da parte delle ragazze di patron Giovanni Longobardi che si portano a casa anche il secondo set; 25-13 e passa la paura, vai col terzo, per chiudere definitivamente il match. All´inizio del terzo set il Nola va in vantaggio di due punti, ma è solo un fuoco di paglia: rimonta della Fiamma che chiude la prima pausa sul punteggio di 8-5. Le ospiti cercano di risalire la china ma le atlete di casa concedono pochissimo: prima 15-10, poi 20-10. A dieci punti di distacco si è molto più tranquilli, si aspetta solo di chiudere il match. E anche il terzo set viene vinto, 25-15 e cala il sipario su una partita da dimenticare per il Nola, da incorniciare per la Fiamma nonostante l´avversario non fosse così probante. "Sapevamo di sfidare la squadra ultima in classifica - dichiara coach Adelaide Salerno - ma abbiamo affrontato il match con la giusta concentrazione senza cali di tensione ottenendo tre punti importantissimi. La prossima partita? Domenica 23 marzo alle ore 18 a Mesagne contro la squadra pugliese, e non sarà facile. All´andata subimmo una pesante sconfitta (0-3, ndr), dobbiamo fare molta attenzione anche perché loro, come noi, hanno bisogno di fare risultato". Il prossimo avversario, dunque: Occhiali Mesagne, 20 punti, quartultimo posto. Le pugliesi arrivano da una sconfitta esterna a Benevento contro la Volare per 3-1. Trasferta ricca di insidie. Bisogna assolutamente vincere. ANTONIO DE ROSA