A cura della Redazione
Pallavolo: Fiamma Torrese, tre punti importanti contro Bari Fiamma Torrese-Acqua Amata Turi di Bari. Con soli 18 punti le pugliesi sono in piena zona retrocessione. Non è una gara facile, bisognerà far capire subito chi comanda. Primo set: come previsto le ospiti non stanno a guardare, vantaggio Fiamma per 3-1, rimonta e chiusura della primo break per 6-8. Il prosieguo del match vede una Turi arrembante con la Fiamma in difficoltà. Ma non è finita qui, dal 10-15 la Fiamma rimonta e si porta sul 16-15. E´ una bella partita, aperta ad ogni risultato. Le oplontine, sulle ali dell´entusiasmo, non si accontentano di ribaltare, ma anche di distanziare gli avversari portandosi sul 20-16. Gli ospiti non riescono a recuperare lo svantaggio e le fiammette ne approfittano: 25-18 e primo set portato a casa. Parola d´ordine, bisogna mantenere questo ritmo. Secondo set: partenza che promette bene, subito 4-0 Fiamma. Gli avversari provano a recuperare il passivo, ma la squadra torrese chiude la prima pausa in vantaggio per 8-6. Tempo pochi minuti e si allunga sul 15-9, e sembra che nulla più possa ostacolare questa Fiamma. La seconda pausa si chiude sul 16-12, situazione sotto controllo, però è vietato abbassare la guardia. Ma gli avversari ci sono ancora e si avvicinano pericolosamente, 19-18, vietato scherzare. Arriva prontamente la risposta della Fiamma, 21-18, e l´allenatore avversario chiama una pausa. Sul 23-19 si è già più tranquilli, bisogna solo chiudere. Ed anche la seconda frazione di gioco finisce, 25-20 per le atlete di casa. Nessun rischio per le fiammette, le pugliesi hanno creato qualche pericolo ma la risposta della squadra di Torre Annunziata è stata ottima. Terzo set: senza dubbio la parte più difficile del match, con la Turi che sembra rinata. Si passa dall´ 1-4 al 4 pari, poi gli ospiti tornano in vantaggio 4-8. Ed è qui che si deve vedere la grande squadra, è qui che bisogna dominare l´impeto di chi cerca una disperata quanto insperata rimonta. E la sveglia arriva: 5-11 per gli ospiti, 11 pari. Vogliamo il sorpasso. E il sorpasso arriva, 13-12. Avanti si va, ma a fatica, gli avversari non muoiono mai e riescono anche a pareggiare, 19-19. Ma le atlete di coach Adelaide Salerno chiudono la partita: prima 22-19 e infine, dopo un finale al cardiopalma, vincono 25-23. "Era una partita alla nostra portata e abbiamo conquistato tre punti preziosi - dichiara la capitano -. Tutto questo grazie ad una continua crescita da parte di tutta la squadra ed a una grande voglia di fare. Obiettivi per la stagione? Vincere quante più partite è possibile". Vincere, vincere, vincere, a prescindere dagli obiettivi della stagione. Ecco il motto di questa Fiamma che strabilia in C e stupisce anche in B2. ANTONIO DE ROSA