A cura della Redazione
Zona Franca Urbana, Sel: serve protocollo legalità per lavoro «La Zona Franca Urbana è sicuramente uno strumento utile per favorire la nascita di nuove imprese nel territorio di Torre annunziata e agevolare quelle esistenti attraverso l’esenzione degli oneri fiscali. Mi meraviglio però delle scelte effettuate dal Sindaco e dal tavolo tecnico che ha definito la nuova perimetrazione della ZFU». Lo afferma in una nota il segretario cittadino di Sinistra Ecologia Libertà, Massimo Napolitano. «Trovo mortificante - continua l´esponente di Sel - che siano state escluse zone importanti come il quartiere di Torre Centrale e Rovigliano, i cui imprenditori e commercianti vedranno perdere parte dei loro introiti anche dalla costruzione, nell´area ex-Aquila prefabbricati, del nuovo centro commerciale. Sinistra Ecologia Libertà di Torre Annunziata chiede - conclude Napolitano - che venga istituito un tavolo tecnico tra Comune, Associazioni di esercenti e Sindacati, affinché i commercianti, le cui attività sono incluse nella zona no-tax, possano accedere ai benefici solo se si impegnano a firmare un protocollo sulla legalità nei luoghi di lavoro per non dover più assistere ai ricatti del lavoro nero e di quello sottopagato che subiscono i dipendenti degli esercizi commerciali e delle attività imprenditoriali».