A cura della Redazione
MoVimento 5 Stelle: Torre Annunziata ed i suoi problemi Si suppone che la nuova giunta si sia messa al lavoro. Ora per strada si vedono più manifesti e locandine nei negozi con programmazioni di eventi gastronomici, valorizzazione dei prodotti tipici campani e locali, vetrine addobbate con idee dei nostri studenti del liceo artistico e non solo. I negozi così addobbati resteranno aperti nei prossimi giorni festivi e non solo in questi. Sembra una favola, manca solo che nevichi e potremmo pensare di essere in un paesino del Trentino. Sveglia, sveglia! Ci eravamo addormentati e abbiamo sognato, il risveglio è stato brusco, anzi morbido perché mentre guardavamo in una di quelle illuminate e colorate vetrine abbiamo schiacciato una cacca di cane o siamo inciampati nella solita busta di immondizia che si trova ad ogni angolo. Ormai è passato quasi un anno dalla nostra proposta di aderire a costo zero al progetto Decoro Urbano, qualche contatto e niente più, nessuna risposta. Qualcuno potrebbe dire… questi rompono sempre, anzi lo diranno senz’altro. Ma noi Movimento 5 Stelle Torre Annunziata continueremo a “rompere”, sì lo faremo e lo rifaremo ancora perché questo è lo spirito della nostra azione, raccogliere il pensiero dei cittadini ed esplicitarlo, esplicitarlo per farlo intendere a chi fino ad oggi non ha voluto o non ha potuto, senza concedere nessun beneficio. E proprio in prossimità delle festività natalizie, festa per antonomasia della famiglia non possiamo non andare col ricordo ai nostri cari che hanno lasciato questa terra. E non possiamo dimenticare l’accorata preghiera dei cittadini, rivolta tramite noi, al sindaco e quindi a tutta l’amministrazione di prendere iniziative per ripristinare degnamente l’ultima stanza dove vengono accolti i feretri prima della sepoltura, la camera mortuaria del nostro cimitero. Nessuna risposta nemmeno in questo caso, i morti ormai sono morti e i vivi in quel locale si soffermano giusto qualche minuto, se ne può fare a meno. E qui ci fermiamo per non continuare, altrimenti rompiamo troppo. Sta per venire il Santo Natale. Non siamo in Trentino, siamo a Torre, in quella che fu una bellissima città ricca di storia antica, cantata da poeti che vi soggiornarono. L’odore della pasta in ogni strada, il rumore dei ferri degli artigiani, il calore del sole sulle spiagge… che tristezza oggi. Per una volta lasciamo perdere i ricordi, guardiamo le vetrine e ascoltiamo le musiche, al resto ci siamo ormai abituati. COMUNICATO MOVIMENTO 5 STELLE TORRE ANNUNZIATA