A cura della Redazione
Rassegna teatrale a Torre Annunziata, le perplessità di Sel «Torre Annunziata ha bisogno di cultura e aggregazione, ma soprattutto avrebbe bisogno di valorizzare le sue innumerevoli risorse locali. La delibera di finanziamento dell´ente Teatro Pubblico Campano è, a nostro giudizio, un po´ affrettata». A dichiararlo in una nota è Massimo Manna, esponente del circolo oplontino di Sinistra Ecologia e Libertà. Nei giorni scorsi, la giunta del Comune torrese ha deliberato lo svolgimento della rassegna "Invito a Teatro", che prevede in cartellone spettacoli teatrali e musicali di elevato spessore artistico. Tra i nomi più famosi, Biagio Izzo, Carlo Buccirosso e Gigi Finizio. «Senza nulla togliere al destinatario del finanziamento, è possibile che non ci siano associazioni in città in grado di ottenere risorse comunali per porre in essere iniziative simili a quelle affidate a Teatro Pubblico Campano? - prosegue il comunicato -. In un momento così delicato, sotto il profilo economico e sociale, sarebbe stato auspicabile dare vita a un confronto con i movimenti e le associazioni culturali che operano da anni sul territorio, per verificare tale possibilità», ha concluso Manna.