A cura della Redazione
Partito Democratico: opposizione senza se e senza ma Pubblichiamo la nota a firma del segretario del Partito Democratico di Torre Annunziata, Ciro Passeggia, relativa alla situazione politica nella città oplontina. Le falsità, i pregiudizi e gli attacchi gratuiti da parte di un quotidiano locale abbandonano nei confronti del Pd, dei suoi dirigenti e – in particolare - nei confronti del Capogruppo Consiliare Lello Ricciardi, a cui va la solidarietà piena e totale della Segreteria. Sarà anche inutile ma è giusto ripetere che il Pd non mai coltivato l´ambizione di essere parte dell´Amministrazione Comunale guidata da Starita. Con o senza Alfieri, prima o dopo la Commissione d´Accesso. Quindi, opposizione senza se e senza ma. Né esiste una trattativa - meno che mai da 4 mesi - con chicchesia. In qualsiasi periodo dell´anno, chi - libero cittadino o rappresentante istituzionale/politico di altre formazioni - intende aderire al Pd deve avere la sua stessa collocazione istituzionale e corrispondere ai requisiti previsti dallo Statuto e dal codice etico. Infine, il Pd non è affatto diviso. Al contrario. Il lavoro di questi mesi sulle cose concrete - sia sul territorio (Salera, Torre Centrale, Via Schiti, Spolettificio, Porto, crisi industriale) che in Consiglio (denunce ed esposti a Procura, Corte dei Conti, Prefettura, Funzione pubblica, etc) - ha cementato tutte le energie di cui disponiamo in un afflato unitario e positivo. Può non piacere e certamente non piace a chi deve dimostrare una tesi costruita a tavolino e, pertanto, descrive uno scambio di battute (generato da un´incompleta comunicazione) come una divisione. Questa nota viene approvata dalla Segreteria all´unanimità, con buona pace dei cultori dei gossip e degli amanti dei trasformismi. Ciro Passeggia segretario cittadino Pd