A cura della Redazione
Riassetto urbano a Torre Annunziata, incontro Pd al Lido S. Lucia Il Partito Democratico intende la Rigenerazione Urbana come un processo non solo urbanistico ma anche culturale, un’opportunità sociale ed economica. Ritiene, inoltre, che nonostante negli ultimi anni la riflessione culturale e scientifica sugli assetti urbani delle città ha fatto passi da giganti, Torre Annunziata é rimasta impermeabile a tutto questo. Questo è il tempo per invertire la rotta. Torre Annunziata, nella visione del Partito Democratico, è una città che può aspirare all’eccellenza. E se ritrova l’eccellenza sarà più facile favorire lo sviluppo e la crescita economica e sociale. Su questo vogliamo lavorare ad ogni livello: locale, regionale, nazionale, europeo. Nella sessione di Strasburgo, il Parlamento europeo ha approvato la proposta PD per inserire i programmi di riqualificazione e rigenerazione urbana tra le priorità del prossimo ciclo di politica di coesione. Anche se si tratta di un documento di indirizzo, il consenso ampio e bipartisan raccolto, gli attribuisce una spinta, dal punto di vista politico e programmatico, molto forte di cui la Commissione europea dovrà assolutamente tenere conto quando andrà a stilare e ad approvare in maniera definitiva il programma di attuazione dei prossimi fondi strutturali per il settennio 2014-2020. Far entrare i temi del riassetto e della rigenerazione urbana tra i punti qualificanti della prossima politica di coesione seguendo le linee del documento approvato dal Parlamento europeo, vuol dire destinare direttamente ai grandi Comuni e alle grandi aree metropolitane una quota pari ad almeno il 5 percento del budget della prossima politica di coesione. Per l’Italia, vorrebbe dire avere a disposizione almeno 1,5 miliardi di risorse comunitarie da destinare direttamente ai Comuni per riqualificare i quartieri delle aree urbane più degradate, rivalutarne il patrimonio edilizio, renderlo più ecosostenibile e dar vita ad iniziative legate al social housing e all’edilizia popolare. Rendere le nostre città posti dove si vive meglio, vuol dire quindi creare le condizioni per far crescere l’economia, per creare nuova e buona occupazione soprattutto pensando alle giovani generazioni. È una sfida enorme, il cui successo dipenderà sì da quanto le istituzioni europee vorranno crederci, ma sarà anche diretta conseguenza dalla volontà di sostenerla dei singoli Stati Anche così usciremo dalla crisi. Di questo discuteremo, come donne del Pd, lunedì 8 luglio, alle ore 18.30, davanti ad un luogo simbolo del degrado – il lido Santa Lucia –con l´on. Valeria Valente. Ciro Passeggia segretario Pd Torre Annunziata