A cura della Redazione
Capo Oncino, sospesa manifestazione di protesta La manifestazione per chiedere la riapertura della spiaggia di Capo Oncino è stata sospesa. Previsto per venerdì 28 giugno, il corteo, che avrebbe dovuto avere inizio in via Gambardella per poi concludersi a Palazzo Criscuolo, era stato indetto per ottenere la rimozione del cancello che, di fatto, vieta l´accesso alla spiaggetta. Il motivo del ditrofront è legato ad alcuni lavori di ristrutturazione di un balcone di un´abitazione della zona. Agli organizzatori è sembrato opportuno non chiedere la ripertura dell´area alla presenza di un cantiere. «Attenderemo - hanno detto -. Se non avremo risposte saremo pronti a manifestare». Intanto, i giudici hanno disposto il dissequestro dell´Oncino, constata l´ultimazione dei lavori di messa in sicurezza del sito. La zona è ancora inibita ai bagnanti. Non è escluso che a breve potrebbero esserci sviluppi positivi sulla vicenda, con la ripertura dell´arenile pubblico che affianca il Lido Azzurro.