A cura della Redazione
Scelta Civica, le linee guida del coordinatore provinciale Riggi All’indomani della conferenza stampa di presentazione della organizzazione regionale di Scelta Civica Campania, che si è tenuta martedì 25 giugno presso l’hotel Romeo a Napoli, il coordinatore provinciale Michele Riggi, già consigliere comunale a Torre Annunziata, indica le linee guida per il radicamento sul territorio in vista della campagna di tesseramento per l’adesione al movimento, e in attesa del primo Congresso di partito che si svolgerà probabilmente in autunno. «Il coordinamento provinciale Scelta Civica della provincia di Napoli - ha detto Riggi -, intende occuparsi delle problematiche e soprattutto delle potenzialità che il nostro vasto territorio offre, concretizzando idee e azioni di sviluppo. Scelta Civica della provincia di Napoli è e sarà un partito dell’inclusione dove tutti potranno fornire il proprio contributo nel segno della massima democrazia e partecipazione, contribuendo così a far crescere le nostre comunità. Sono favorevole ad un modello di partito classico, ha ancora il coordinatore provinciale, per cui rifuggo da slogan e facili affermazioni demagogiche quali “vogliamo un partito all’americana” o “vogliamo un partito light”, e men che meno “vogliamo un partito etero-diretto via web”. Ci interesseremo ai territori e, nella nostra provincia, avremo una struttura organizzativa capillare, fortemente vicina ad ogni realtà cittadina e ad ogni piccola comunità di paese. Saremo i terminali, nella provincia di Napoli, dei tre ministri, dei viceministri, dei sottosegretari e degli oltre sessanta parlamentari di Scelta Civica che ormai sono è sempre di più saranno, forza determinante del governo nazionale. Infine - ha concluso Riggi - voglio esprimere un ringraziamento particolare per tutto quanto si sta facendo a Luciano Cimmino, nostro leader e vicepresidente nazionale del partito». TIZIANA ADOLESCENTE