A cura della Redazione
Basketorre, successo in gara 1 finale play-off Comincia nel migliore dei modi l’avventura del Basketorre nella finalissima per la promozione al campionato di serie D maschile. Sul parquet di casa, i biancoblu di coach Ruggero Betteghella hanno avuto la meglio sul Basket Koinè di San Nicola la Strada. Il risultato di 77 a 65 rappresenta il giusto epilogo di un incontro duro ma agonisticamente corretto. Gli ospiti, sin dalle prime battute, hanno evidenziato una buona tecnica e soprattutto una grande determinazione che ha spesso messo in difficoltà gli oplontini, che, nonostante il più dodici finale, hanno sudato le fatidiche sette camicie per sopraffare gli indomiti avversari. La gara è scivolata per lunghi tratti su una sostanziale parità fino a quando capitan Santoro, Michele Festa, il solito Francesco Salvatore ed un rigenerato Paolo Di Luise hanno preso le redini della squadra trascinandola verso la vittoria finale. «La vittoria casalinga rappresenta solo un ennesimo tassello del nostro ambizioso progetto - ha commentato il coach Betteghella -. I ragazzi hanno dimostrato che mettendo in campo tutte le loro energie possono realizzare grandi prestazioni. Devono però tenere i piedi ben saldi e ricordare che in queste partite ogni distrazione può essere fatale e rendere vani gli sforzi di un’intera stagione. Sono comunque fiducioso per il prosieguo, sia per la prestazione e la determinazione di tutti che ho visto in campo, ed anche per l’eccellente rientro di Paolo Di Luise ad un mese dal serio infortuno patito in campionato. Importantissimo la prossima settimana sarà anche l’apporto dei nostri numerosi e calorosi tifosi. So che stanno organizzando una lunga carovana di autobus ed auto, che accompagnerà il Basketorre in questa ennesima avventura». Successi anche in campo giovanile per la società oplontina. Domenica pomeriggio, grande prova organizzativa per la società del presidente Sebastiano Vecchione, che nella palestra del Liceo “Pitagora-Croce” ha ospitato un concentramento federale aquilotti. In una bellissima atmosfera familiare, i biancoblu di Iolanda Tessitore hanno affrontanto senza timore i parietà dello Sporting e dell’Angioletti di Torre del Greco e del Basket Stabia, conquistanto senza subire alcuna sconfitta il primato nel torneo, meritando l’ammirazione e gl applausi anche degli avversari. Nei giorni precedenti vittorie per l’under 13 femminile e per gli esordienti maschili. Le ragazze di coach Tessitore hanno agevolmente superato le ragazze di Ariano Irpino con un eloquente 78 a 11 che la dice lunga sul divario tecnoico espresso in campo. Con questa vittoria le oplontine hanno consolidato, a tre giornate dal termine, il secondo posto in classifica che se mantenuto le proietterà nelle final four regionali di giugno. Successo casalingo anche per gli esordienti di coach Cipriano, che in un match più duro del previsto hanno prevalso sui parietà della Pro loco Scafati, confermando il secondo posto nel girone J. L’incontro ha permesso allo staff tecnico di effettuare le ultime valutazioni prima delle decisive convocazioni per la partecipazione al torneo di Bracciano. La società oplontina è stata, infatti, invitata al prestigioso torneo di basket giovanile, che si terra agli inizi di giugno nella splendida cornice lacustre e che vedrà impegnate un nutrito numero di compagini sportive provenienti da tutt’Italia. Infine, come non augurare un grande in bocca al lupo al giovanissimo Corrado Irlando che partito dalle giovanili del Basketorre sta vivendo un momento magico a Scafati, dove sta disputando da protaonista assoluto le finali nel campionato under 19 elite. Forza Corrado, la famiglia del Basketorre è con te. Tonio