A cura della Redazione
Lavoro e sviluppo, le proposte del Pd torrese Si è svolta, nella giornata di ieri, l’assemblea sui problemi del lavoro convocata dal Coordinamento Cittadino del PD di Torre Annunziata. L’incontro è stato preceduto da riunioni, svoltesi nei giorni scorsi, con le OO. SS. CGIL, CISL e UIL e da rappresentanti del mondo del commercio. Sulla relazione svolta da Luigi Carillo, della segreteria cittadina, si è aperto un dibattito incisivo e fruttuoso. La scelta delle priorità – mare e portualità (con le attività manifatturiere, infrastrutturali e terziarie ad essi collegate), rilancio dei beni archeologici e delle iniziative da essi dipendenti, rigenerazione urbana, risanamento sociale – ha costituito il centro del confronto. Non sono mancati, ovviamente, riferimenti alla delicata fase innescata nel Pd, a livello nazionale, dalla vicenda dell’elezione del Presidente della Repubblica. Dopo numerosi interventi hanno preso la parola Diego Belliazzi (responsabile provinciale del Forum “Lavoro”) e Andrea Cozzolino (deputato al Parlamento Europeo). Con Federico Libertino, trattenuto a Roma dal Direttivo nazionale CGIL, è stato fissato un appuntamento, da tenere nelle prossime ore, per esporre gli orientamenti del Pd torrese che, peraltro, saranno oggetto di approfondimenti anche con le altre organizzazioni dei lavoratori, delle imprese e del commercio. L’on. Cozzolino si è soffermato, in particolare, su un progetto all’attenzione del Parlamento Europeo teso a finanziare attività di riqualificazione urbana, in particolare nel Mezzogiorno, provvisto di una cospicua dotazione finanziaria e sul quale si è impegnato a confrontarsi con l’organizzazione di Torre Annunziata.