A cura della Redazione
Depratore Foce Sarno, interrogazione del Pd in Regione I consiglieri regionali del Partito Democratico, Mario Casillo ed Antonio Amato, hanno presentato un´interrogazione al presidente della Regione Campania, Stefano Caldoro, e all´assessore all´Ambiente, Giovanni Romano, per conoscerei tempi di messa in funzione del depuratore di Foce Sarno a Castellammare di Stabia. Gli esponenti del Pd chiedono, in sostanza, perché, nonostante l´impianto sia stato completato non è ancora attivato «per resistenze delle imprese concessionarie e per una difficoltà di competenze sulla questione che oggi sono in capo sia all’agenzia regionale Arcadis che all’Assessorato all’Ambiente della regione Campania - scrivono i consiglieri -. Inoltre - proseguono - sulla base delle attività del Commissariato all’emergenza Sarno sono stati allacciati al depuratore di Castellammare di Stabia i collettori di Torre Annunziata, Boscotrecase e Trecase». In definitiva, Casillo e Amato «interrogano il presidente della Giunta regionale e l’assessore all’Ambiente per conoscere i reali tempi di attivazione del nuovo depuratore di Foce Sarno, di disattivazione del vecchio impianto non a norma e di avvio delle opere fondamentali di cui la città necessita per la valorizzazione delle proprie risorse».