A cura della Redazione
L´Associazione Centro Comune per Monti COMUNICATO CENTRO COMUNE L´associazione politica e culturale "CENTRO COMUNE" nel pieno rispetto della linea programmatica e politica del movimento, ha deciso di invitare i propri elettori a sostenere e condividere programmi, progettualità, idee, della LISTA SCELTA CIVICA CON MONTI al Senato e della lista UNIONE DI CENTRO (UDC) alla Camera “Campania 1”. Crediamo fortemente in una politica che debba proseguire sulla strada del risanamento della finanza pubblica, quale azione preliminare essenziale per la crescita e lo sviluppo del Paese. Le misure di rigore e riqualificazione della spesa devono essere comunque funzionali ad un nuovo slancio riformista, che metta come priorità un programma che ristrutturi e potenzi il welfare, in primis per la famiglia e sul lavoro, che ponga le condizioni per lo sviluppo del sistema economico e la ripresa del reddito dei lavoratori, la riduzione ragionevole del carico fiscale a partire dagli investimenti privati e le imposte sulle famiglie a più basso reddito. Una inversione di tendenza sulla stretta agli enti locali, che sono i primi erogatori di servizi alle comunità e che oggi vivono una drammatica difficoltà, che non può essere risolta con nuove tasse. Pensiamo che l’investimento sulle infrastrutture sociali, sanità, scuola e tutela dei più deboli, non sia mai uno spreco di denaro pubblico, ma una priorità etica. Pertanto, le nostre indicazioni al voto, opteranno per una scelta riformista, ma allo stesso tempo legata ai valori della tradizione e dell´appartenenza alla società civile. In particolare votare per l’Unione di Centro, nell’ambito dell’alleanza che ruota intorno alla figura di Mario Monti, significa dare seguito alle politiche che hanno salvato l’Italia dal tracollo puntando però, oltre al rigore, ad iniziative fortemente improntante alla dimensione della difesa del sociale come cemento della comunità, alla centralità della persona umana rispetto all’economia, alla crescita ed allo sviluppo. Sostenendo Monti, l’Udc ha effettuato la precisa scelta di non disperdere e non vanificare gli enormi sacrifici fatti dagli italiani nell’ultimo anno e mezzo di governo Monti, senza farsi conquistare dall’ondata qualunquista che serpeggia nel Paese. La politica non è solo rivoluzione anche perché, molto spesso, la vera rivoluzione è quella silenziosa, fatta di coerenza e di concretezze, piuttosto che di urla, populismi, mistificazioni della realtà e facili promesse. Noi crediamo che il circolo vizioso possa essere spezzato! Nel nostro Comune, in occasione delle recenti elezioni amministrative, abbiamo già condiviso un’alleanza straordinaria per un progetto sostenibile, con il PARTITO DEMOCRATICO (PD), con il PARTITO SOCIALISTA ITALIANO (PSI), con UDEUR, con PRI ed altre liste civiche ed in Consiglio Comunale, siamo e rimarremo fedeli alleati dello stesso PD e dei consiglieri che hanno aderito alla nuova formazione politica di Centro Democratico. Resta assolutamente ferma tale posizione, nel pieno rispetto del mandato conferitoci dagli elettori.