A cura della Redazione
Archeoatletica, attesa per le prove multiple di Ancona Dopo l´incoraggiante test-match del Palavesauvio, per gli oplontini dell´Archeoatletica arriva il primo importante obiettivo della stagione indoor. Al Banca Marche Palas ci sarà infatti l´edizione 2013 dei campionati italiani di prove multiple. Una spedizione molto nutrita, quella dei ragazzi di Felice Giglio. Ben sette sono stati capaci di staccare il biglietto per Ancona, il che costituisce già un invidialbile primato. Sulla pista, invece, quello personale cercheranno di batterlo Marco Cirillo, benché non siano ancora fugati i dubbi sulla condizione fisica, Marco Perna, che due settimane fa ha fatto intravedere segni di ripresa, Antonio Avella, sperando che si convinca dei suoi grandi mezzi, e Salvatore Chierchia, che nonostante gli impegni di lavoro si diverte a fare una buona atletica. I quattro moschettieri saranni impegnati nell´eptathlon che comincia sabato mattina. In campo ci potrebbe essere anche Agostino Scebi, atleta-allenatore, che come Tosi per Consolini a Londra 1948, proverà a fornire i giusti consigli ad Umberto Galasso, l´emergente talento di Scafati, alle prese con il pentathlon allievi. Tra le allieve parte anche Federica Romani, "neo acquisto" di Mergellina, approdata alla scuola di decathlon oplontina. Per lei il tetrathlon con inizio domenica mattina. Tra le Assolute donne, ci sarà Anna Generali, scafatese ma trentina di adozione, anche se ancora oplontina per guida tecnica. Nel fine settimana per l´Archeoatletica impegni a 360 gradi. Il resto della truppa, agli ordini di coach Nicola Onesti, sarà a Ponticelli per il meeting regionale. Pasquale Cirillo, di stanza a Cairo Montenotte (SV) per il corso nelle Fiamme Azzurre, sarà a Lucca per i regionali toscani open di corsa campestre. LUIGI CHIERCHIA