A cura della Redazione
Basketorre, il bilancio di un intenso 2012 Volge alla conclusione il 2012 del Basketorre 2009. Un anno sicuramente ricco di soddisfazioni, a partire dalla squadra maggiore, militante nel campionato di Promozione. I giovani guidati da coach Raffaele Pierro, sono attualmente primi in classifica ed hanno dimostrato di poter far valere la propria esperienza in campionati di categoria superiore, per gestire con sicurezza un torneo che ha nel quale sembra non ci siano favorite alla vittoria finale. Alla manifestazione di fine anno di venerdì 21 dicembre scorso, i giocatori della squadra seniores hanno approfittato per stringere con un ideale abbraccio tutto il movimento che vede in loro una bandiera. A margine della manifestazione, il presidente Nino Vecchione ha tenuto a ribadire la costante crescita dell’associazione sportiva, che attende indubbiamente un favorevole riscontro dalla partecipazione al campionato di una squadra “maggiore”, ma per la quale, comunque, le soddisfazioni principali derivano dai giovanissimi cestisti oplontini che hanno dato lustro alla città con risultati sportivi favorevoli ed il riconoscimento di una positiva condotta extrasportiva. Iolanda Tessitore ha sottolineato con particolare orgoglio l’exploit delle giovani ragazze dell’under 13, che dopo il positivo campionato di esordio della precedente stagione sportiva, si sono presentate ai nastri di partenza con un numero importante di iscritte e con strabilianti risultati sportivi contro le squadre di Castellammare ed Ariano Irpino; le attende la sfida contro Salerno, vero confronto diretto per la testa della classifica. Dopo l’ottimo torneo dello scorso anno, la nuova under 13 maschile si è presentata in splendida forma all’avvio di stagione, ottenendo risultati confortanti per contendere la testa del girone a squadre molto ben attrezzate come Portici, Gragnano e Castellammare. I ragazzi di coach Francesco Salvatore saranno impegnati dal 27 al 29 Dicembre nel prestigioso torneo di Castellammare giunto alla 18esima edizione e che vedrà ai nastri di partenza 12 società con ben quattro di esse provenienti da fuori regione (Torino, Bologna, Brindisi e Reggio Calabria ) e le migliori compagini campane di categoria. Per i biancoblù un girone che li vedrà opposti ad Avellino , Caserta e Bologna squadre attrezzatissime e di grandi tradizioni contro cui gli oplontini avranno occasione di fare una grande esperienza. Meno brillante l’inizio degli under 15, quest’anno orfani di ben quattro colonne storiche in cabina di regia rispetto all’ultimo torneo, ma penalizzati oltremodo da un ciclo di partite decisamente sotto standard per le proprie capacità tecniche; coach Betteghella, sulla base del principio che questa squadra deve solo sbloccarsi, si dichiara fiducioso per un prosieguo positivo del torneo. La manifestazione pre natalizia è vissuta sulla consueta goliardica esibizione che ha coinvolto i genitori, quest’anno in una insolita formula Genitori in bianco contro Genitori in blu. Dagli spalti i “figli d’arte” (…si fa per dire) hanno potuto avere una spassosa rivincita nei confronti di coloro che, a parti invertite, durante le partite urlano di correre, segnare, difendere e recuperare, come se fosse la cosa più semplice del mondo. Il simpatico siparietto è stato completato dall’inedito ruolo di coach assunto dal presidente Nino Vecchione e dalla segretaria Raffaella Cardoncello, e da quello di capitano, affidato ai coniugi Iolanda Tessitore e Ruggero Betteghella; che dire … uno spettacolo nello spettacolo. Per la cronaca, l’incontro, che ha visto i genitori mettere in campo goliardia ma anche spirito agonistico, volontà, tecnica e corsa (beh!… in qualche caso “corsa” è un parolone) si è concluso con la vittoria della formazione blu per 31 a 23 con il premio di MVP che è andato alla “vecchia gloria” Mario Scarpa. Non resta che esprimere a nome del Basketorre 2009 un augurio a tutti gli sportivi torresi, per un felice 2013. R. B.