A cura della Redazione
Tess Costa del Vesuvio, fumata grigia per i lavoratori Nell´assemblea dei soci svoltasi ieri presso la sede Tess di Napoli il Commissario liquidatore ha accolto la richiesta di rinvio presentata dai sindacati e dai soci di minoranza (Amministrazioni Comunali e Provincia di Napoli). Infatti nel primo pomeriggio in una riunione svoltasi presso l’assessorato al lavoro della Regione Campania si è preso atto che sono intervenuti nuove circostanze che non avrebbero permesso il reimpiego di tutti i 28 dipendenti. Per queste ragioni i segretari regionali generali dei sindacati hanno chiesto un ulteriore urgente incontro al Presidente Stefano Caldoro per ottenere una soluzione che consenta il mantenimento degli impegni assunti relativamente alla ricollocazione di tutto il personale. I lavoratori si augurano che si possa al più presto mettere fine a questa interminabile vicenda, attraverso una giusta ricollocazione. Tuttavia denunciano che sia la Regione Campania che il Liquidatore della Società si stiano dimostrando del tutto insensibili sul tema degli stipendi ai dipendenti, che non vengono pagati da 11 mesi. I LAVORATORI TESS