A cura della Redazione
Le notizie dal Centro Basket Torre Annunziata Settimana ricca di impegni quella trascorsa in casa Centro Basket Torre Annunziata, con i vari campionati che entrano nel vivo della stagione. La formazione “seniores”, dopo la vittoria in trasferta ad Arzano, ha compiuto un vero e proprio miracolo battendo di un punto tra le mura amiche la capolista Portici, e disputando una prova tutta grinta e cuore. Doti di cui è zeppa l’intera formazione cara al presidente Serena Brancaccio. Vittoria meritata e vetta conquistata, seppur in condominio con altre tre squadre. Domenica, poi, si è tentato di mettere lo sgambetto ad una delle capolista, il Basketorre, proveniente dalla sconfitta in trasferta proprio con i blues di Portici. «Nonostante le assenze di Izzo ed Erbetta e con un Ciro Garofalo praticamente con il polso slogato, abbiamo dato un segno tangibile che possiamo disputare un ruolo da protagonisti in questo campionato - afferma il ds Ciro Fabiano -. Siamo la squadra più giovane di tutto il torneo, che mette in campo di volta in volta tutti i ragazzi che ha a disposizione, questa è stata e sempre sarà la nostra politica, a costo di peccare di inesperienza nei momenti topici delle partite». «C’è il rammarico anche di aver avuto il nostro coach Luca La Rocca in panchina solo nell’ultimo quarto - spiega il presidente Brancaccio -, quando in un "amen" siamo riusciti a ricucire tutto lo svantaggio accumulato prima, ma va bene così. Vedere giocare alla pari i nostri giovanissimi contro atleti navigati con anni di C2 alle spalle è semplicemente il segno tangibile che stiamo crescendo in modo esponenziale e che ci siamo anche noi nella lotta per i play-off». La cornice di pubblico ha decretato che a Torre Annunziata la pallacanestro ha tanto da dare e non è seconda assolutamente al calcio, ma questa è un’altra storia. Ora i verdoni sono attesi a due partite difficilissime contro Volla e Sammaritana, che ci diranno dove potrà davvero arrivare la frizzante squadra biancoverde. Notizie positive nei vari campionati giovanili, con l’under 19 prima corsara in quel di Volla e poi letteralmente schiacciasassi contro Sorrento in casa. Ci si prepara agli incontri importanti con Afragola e Mugnano che tenteranno di rubare il primato ai giovanissimi atleti oplontini. «L’esperienza accumulata nel campionato di Promozione per più di mezza squadra favorisce l’approccio a queste partite - dichiara coach Nicola Ottaviano -. Bisogna comunque lavorare molto di più in palestra per mantenere alta la concentrazione». L’under 17, dopo la vittoria in trasferta sul campo di Boscoreale, attende l’altra capolista Primavera Abatese giovedì alle 21,00 nella palestra di via Isonzo, un match che si preannuncia entusiasmante e varrà molto anche in chiave scontro diretto. Inizio di campionato anche per l’under 14. Sabato 8 dicembre, contro Vico Equense, vedremo se i ragazzi di coach Ciro Battiloro sapranno mettere in pratica quello che hanno imparato fin qui. Proseguono, infine, gli incontri amichevoli per i vari gruppi del Centro Avviamento Minibasket che stanno accumulando tanta esperienza in vista dei tornei che inizieranno nel mese di gennaio. «Proviamo a confrontarci con più squadre possibili - queste le parole di Guido Iezzo - per dare ai nostri mini atleti la possibilità di mettere in campo gli insegnamenti ricevuti. Siamo contenti dell’arrivo di tanti bambini nelle palestre della scuola media Pascoli e tentiamo di amalgamarli il prima possibile». Infine, tutto il Centro Basket Torre Annunziata si stringe attorno a Tullio Calabrese, mini atleta del CBTA, autore purtroppo di un brutto incidente che lo terrà lontano dai campi da gioco per un po’ di tempo. LUCA LA ROCCA