A cura della Redazione
Sequestrati altri 62 loculi abusivi al cimitero. Tre denunce Altri sessantadue loculi sequestrati al cimitero di Torre Annunziata. I carabinieri della Compagnia oplontina, agli ordini del maggiore Luca Toti, hanno posto i sigilii alle nicchie realizzate nell´area dell´Arciconfratermita del Santissimo Rosario della Diocesi di Nola. Il provvedimento scaturisce da un´indagine della Procura di Torre Annunziata. Secondo gli inquirenti, le opere sarebbero state realizzate senza alcuna concessione e risulterebbero, dunque, abusive. Nei guai sono finiti il committente dei lavori, il fratello architetto e il titolare di un´impresa edile di Boscoreale, tutti e tre denunciati. Solo alcuni giorni fa, un´altra operazione dei militari aveva portato al sequestro di cinquecento loculi nella zona dell´Arciconfraternita della SS. Maria del Suffragio e a due denunce.