A cura della Redazione
´O Pazziariello, il gruppo folk al Festival di Sesto Cadore Il gruppo folklorico ´O Pazziariello di Torre Annunziata, guidato da Michele Scognamiglio, è stato premiato al Festival del folklore di Sesto Calende, in provincia di Varese. La kermesse si è svolta lo scorso 8 luglio ed ha visto protagonista il sodalizio torrese, che ha rievocato con grande bravura tradizioni e mestieri tipici della Napoli di un tempo. Tanti i napoletani e nostri concittadini emigranti presenti all´evento in piazza De Cristoforis. Tra di loro c´era anche Pietro Iovino, torrese trasferitosi nel 2006 in Lombardia, che ha assistito con gioia all´esibizione del gruppo folklorico «E´ stata una bellissima emozione - ci scrive Iovino -. Non nascondo che quando l´avvenente oltreché professionale presentatrice ha nominato Torre Annunziata quale luogo da cui proveniva il gruppo, è venuta un po´ di pelle d´oca. L´esibizione è durata per più di un´ora e, rispetto a quelle degli altri gruppi presenti, senz´altro bravi e preparati, non c´è stato alcun tipo di paragone. Il nome della "mia" città è stato ancora una volta portato in alto da persone semplici, umili, che destinano parte del loro tempo libero a preparare iniziative di questo genere e poi a prodursi in esibizioni che lasciano spiazzati, nel senso buono del termine, gli spettatori presenti». Elogi anche dal comitato organizzatore della manifestazione. «Questa occasione ha consentito al gruppo oplontino di realizzare uno scambio culturale con i partecipanti del Piemonte, della Lombradia e della Sardegna, e di tessere rapporti amichevoli con tutti in barba ai preconcetti un po´ stupidi e balordi riguardanti il Nord e il Sud: cuore e musica non hanno confini - si legge in una nota -. Una bella e gioiosa conferma delle ottime capacità interpretative ha saputo offrire il gruppo Folk ´O Pazziariello di Torre Annunziata, in provincia di Napoli. Il pubblico numerosissimo ha gremito la piazza, le strade attigue e il lungofiume. Le richieste di bissare l´esibizione sono state copiose, accompagnate da applausi e cori da stadio».