A cura della Redazione
Conclusa la stagione del Basketorre under 13 Con la sconfitta maturata sul campo di Pozzuoli, è termina la stagione 2011/2012 del Basketorre 2009 il cui campionato under 13 abbiamo seguito con grandi soddisfazioni. Non si può regalare un tempo all’avversario, e purtroppo gli oplontini hanno subito un primo parziale di 19 a 3 nel primo quarto che avrebbe tagliato le gambe a chiunque, soprattutto per l’incapacità di arrivare ad un tiro non forzato; nel secondo quarto la squadra ha finalmente ripreso fiducia, ribattendo colpo su colpo alle iniziative avversarie. È nel terzo quarto che il Basketorre ha cominciato un lento recupero, forte di una ritrovata vena al tiro di Davide Vecchione e Davide Mazzola, a tratti inarrestabili, che hanno anche avuto l’effetto di caricare di falli i migliori elementi avversari. La squadra puteolana ha provato saggiamente a calmare il gioco, ma quando il Basketorre è riuscito a raggiungere il meno cinque, a quasi quattro minuti dal termine e a forzare l’avversario a diversi errori, sembrava comparire all’orizzonte la luce di una insperata vittoria. A quel punto però, un lieve calo di tensione dei torresi, spossati da una fatica fisica e psichica indicibile, unito alla zona opposta dalla difesa del Flavio Basket, ha posto fine alle speranze di rimonta e la gara è terminata sul 70 a 63. Sollecitati dai tifosi, giunti numerosi a Pozzuoli per incoraggiare la squadra, i ragazzi hanno raggiunto a bordo campo i propri sostenitori per raccoglierne l’affettuoso abbraccio. C’è chi si è lasciato sfuggire una lacrima, chi si è voltato indietro a ripensare a qualche errore che avrebbe potuto evitare, ma questa è la legge dello sport a cui tutti devono attenersi: un sincero augurio di una fortunata prosecuzione del torneo al Flavio Basket, che ha meritato di vincere nel doppio confronto e che ci è molto piaciuto per lo spirito sportivo, ma soprattutto un ringraziamento al Basketorre, i cui ragazzi hanno onorato fino alla fine la propria maglia e sicuramente hanno ben rappresentato la città di Torre Annunziata sui campi della regione. Un’ultima breve ma amara considerazione: con tutte le formazioni giovanili del Basketorre, abbiamo avuto l’occasione di girare i campi di tutta la Campania. Ebbene, pur apprezzando moltissimo e ringraziando per l’uso delle palestre del Liceo Pitagora e della Scuola Media Alfieri, questa città ed i suoi movimenti sportivi meriterebbero sicuramente una cornice più consona per fare sport e rappresentare sé stessa. Sono piccoli e modesti segnali, ma pure importanti per chi crede di poter mostrare una Torre Annunziata definitivamente “positiva”. ANTONIO AVITABILE