A cura della Redazione
Vincenzo Sica: «Saremo opposizione dura ma credibile» Vincenzo Sica (foto), candidato sindaco dell’Alleanza Straordinaria smentisce le voci circa la sua presunta volontà di abbandonare il Consiglio comunale all’indomani della sconfitta della sua coalizione. “Anzi – chiarisce – è mia intenzione costruire un’azione di opposizione che non si limiti a contestare le politiche del Governo cittadino, ma che sappia formulare proposte alternative: non fatta di soli no, ma di idee, opzioni diverse, nell’ottica del radicale cambiamento annunciato”. Annuncia inoltre la costituzione di uno shadow cabinet, un governo cosiddetto “ombra” presente in alcuni sistemi parlamentari, creato dal leader dell´opposizione, che dirige una squadra incaricata di seguire da vicino, proprio come un´ombra, l´attività dei corrispondenti assessori del governo in carica. Intende proporre, altresì, agli alleati dell’opposizione, la costituzione di un “dipartimento sviluppo” e di un “staff organizzativo tecnico”. “Il nostro è l´atteggiamento costruttivo di chi intende perseguire una politica nell’esclusivo interesse della città. In questo modo su ogni provvedimento ci potrà essere un confronto serio e serrato", sostiene Sica. Tra qualche giorno saranno resi noti i nomi del “governo alternativo”, come preferisce definirlo il leader dell’opposizione, una squadra di assessori e “consiglieri” con deleghe ad hoc competenti e in grado di monitorare il lavoro del governo in carica. “Consentitemi – conclude Sica – di ringraziare tutti coloro che nel periodo della campagna elettorale hanno lavorato al mio fianco e che mi hanno sostenuto con lealtà ed impegno”. COMUNICATO STAMPA