A cura della Redazione
Partita al Giraud tra gli Allievi, bambino ferito in una rissa Stadio chiuso, il Savoia non può allenarsi. Ieri pomeriggio i giocatori hanno trovato gli ingressi sbarrati, ufficialmente perché non c´era il custode. In realtà, la chiusura della struttura sarebbe stata ordinata dal sindaco Giosuè Starita a seguito di uno spiacevole episodio verificatosi durante una partita tra la formazione Allievi dei bianchi e la Juve Domizia, giocata domenica mattina. Un bambino di 11 anni, che si trovava allo stadio per assistere alla gara, è stato ferito in una rissa ed ha riportato una ferita al mento con quattro punti di sutura. Secondo la società casertana, ad aggredirlo sarebbe stato un giovane sostenitore torrese. Il Savoia, dal canto suo, parla di fasi concitate nel finale del match che avrebbero visto coinvolti anche i genitori della vittima. Il primo cittadino ha fatto le scuse agli ospiti per l´episodio, "che non coinvolge la città in nessun aspetto", sottolinenando che d´ora in poi ci saranno nuove norme da rispettare per lo svolgimento di questo tipo di manifestazioni. Il Savoia, però, non ci sta ed i soci hanno, attraverso una nota ufficiale, rassegnato le dimissioni in massa per protesta, in disaccordo con la decisione dell´Amministrazione.