A cura della Redazione
Basketorre, ottimi risultati per i piccoli oplontini Una sabato delle palme da incorniciare per i giovani atleti del Basketorre di Torre Annunziata. Tre meritate vittorie frutto dell´eccellente lavoro dei giovani allenatori oplontini, che con costante impegno e intenso sacrifico stanno avverando un fantastico sogno. I primi a scendere in campo sono gli implacabili aquilotti bianchi (2002-2003) di Adelaide Tessitore e di Ivan Cipriano, che sul parquet della palestra "Tasso" di Sorrento, hanno raccolto l´ennesima roboante vittoria. Il 65 a 2 finale è il giusto corollario di un gara senza storia che, fin dalle prime battute, ha evidenziato la netta supremazia della compagine biancoblu. L´eccellente prestazione dei tre tenori, Simone Mazzola, Gianluca Landi e Umberto Germano, ha fatto da cornice alla perfetta partita giocata dai bravissimi Mattia Ammendola, Ettore Saracino, Davide e Stefano Ufiligelli, Gianluigi Antonucci , Emanuele Scarpa, Ernesto Mastrocinque e da tutti gli altri. Da rilevare la solita sportività del pubblico sorrentino che non ha fatto mai mancare il proprio appoggio agli atleti in campo, riconoscendo agli ospiti il valore sportivo. Mentre sul campo di Sorrento si esalavano gli ultimi minuti di gioco, nella palestra di casa di via Tagliamonte i giovani esordienti (2000-2001) di coach Ruggero Betteghella, iniziavano la loro fatica al termine della quale riuscivano ad imporsi, dopo una vera e propria battaglia, sul Magic Basket Sant’Agnello vendicando così la sconfitta dell’andata. Percorso netto nel girone di ritorno per gli oplontini che hanno vinto tutte le partite disputate dimostrando una crescita costante e dei progressi evidenti dopo le prime incerte prestazioni. Due successi in tre giorni, Giovedì sera gli Esordienti torresi si erano imposti con autorità a Sorrento (strepitoso De Vito con 14 puntI), proiettando i bianco blu nei posti più alti della graduatoria. Si attende di conoscere i risultati dei vari recuperi per capire se si sia materializzato addirittura un impensabile e insperato primo posto! Bellissimo il match con Sant’Agnello, con i primi due quarti dipanatisi sull’onda del più assoluto equilibrio con le due squadre in assoluta parità all’intervallo lungo. Nel terzo quarto è salito in cattedra il capitano Valerio Cirillo che con un serie di canestri di pregevole fattura ha scavato un solco tra le due compagini. Ultimo quarto con il Basketorre ad amministrare sapientemente grazie allo strapotere fisico di Vittorio Di Leva e ai canestri pesanti di Giuseppe Garofalo e Antonio De Vito e meritata esultanza alla sirena finale per una vittoria colta su avversari di indubbio valore. E, come nelle migliori tradizioni dei detti popolari, dopo due meritate vittorie arriva anche la terza. Quella tinta di rosa delle piccole gazzelle (2002-2003) allenate da Iolanda Tessitore. Trascinate dalle più esperte Roberta Di Martino e Syria Germano (top scorer), le piccole gemme del Basketorre hanno avuto la meglio sulle pari età della Promobasket di Marigliano con un rotondo ed inappellabile 26 a 8. Risultato che è il coerente risultato dell´ottimo lavoro svolto in settimana dalle giovani ragazze. Già la prima frazione di gioco, vinta 8 a 0, evidenzia la netta superiorità delle atlete di casa che con una pressante difesa e con rapide azioni in velocità hanno da subito annichilito le avversarie, incapaci di opporre qualsiasi resistenza e ansiose solo di veder trascorrere i primi sei minuti di gioco con il minor passivo possibile. É la seconda frazione ad assestare alle ragazze di Marigliano il colpo definitivo. Infatti, con un impeccabile gioco offensivo ed un pressing a tutto campo le piccole oplontine realizzano ulteriori sei punti lasciando ancora a zero le inermi avversarie. Nei tempi successivi, l´incontro procede sui medesimi binari con le ragazze del Basketorre che, guidate ed incitate dalla panchina, frenano agevolmente le residue velleità di rimonta delle ospiti che encomiabilmente ma invano hanno cercato, fino alla fine, di recuperare o almeno di ridurre lo svantaggio. L´ottima prestazione corale ha evidenziato i costanti e eccellenti progressi nella fase offensiva di Eliana De Siena (autrice di due canestri), Ilaria Capasso e Francesca Bizzarri, la solidità difensiva di Emelyn Amura e di Luciana Vaccaro (insuperabili argini) e la vitalità delle giovani Raffaella Di Somma e Francesca Avvisati. TONIO